Giornata Mondiale del Sonno: 5 consigli per dormire meglio

Giornata Mondiale del Sonno: 5 consigli per dormire meglio

In occasione della Giornata Mondiale del Sonno ecco alcuni consigli utili per dormire meglio in maniera naturale.

Venerdì 15 marzo 2019 si celebra la Giornata Mondiale del Sonno. A organizzarla è la World Association of Sleep Medicine, che dal 2008 promuove questo evento allo scopo di ricordare i benefici derivanti da un riposo efficace, promuovendo al contempo un’attività di sensibilizzare in merito ai possibili disturbi del sonno e a una loro migliore comprensione.

La Giornata Mondiale del Sonno ricorre il secondo venerdì di marzo, un periodo solitamente associato all’arrivo dei primi tepori primaverili. In questa fase dell’anno il cambiamento di stagione e l’aumento delle ore di luce solare rischiano però di alterare i ritmi circadiani, con il risultato di portare a una possibile riduzione della qualità e della durata del riposo.

Alcuni consigli e rimedi naturali possono aiutare a dormire meglio, aiutando così l’organismo a restare in forma, ad affrontare le giornata con il pieno di energie e consentendo al cervello di liberarsi delle tossine accumulate durante le ore di veglia. Alcune soluzioni si rivelano inoltre particolarmente utili in caso di insonnia da ansia o stress.

Dormire
Fonte: Pixabay

Consigli per dormire meglio

Come accade per molti altri aspetti della vita quotidiana, anche per quanto riguarda i consigli per dormire meglio è tra i primi posti un’alimentazione sana e bilanciata. A confermarlo già uno studio della Perelman School of Medicine at the University of Pennsylvania datato 2013, secondo cui esagerare con le calorie giornaliere porterebbe a ridurre la qualità del sonno. Tra gli alimenti ideali figurano invece frutta e verdura, naturalmente ricche di vitamine e sali minerali, essenziali per regolarizzare l’attività dell’organismo ed evitare pericolose carenze nutrizionali. Da tenere particolarmente d’occhio l’assunzione regolare di magnesio.

Praticare con regolarità respirazione Zen, meditazione o Yoga consente di mantenere sotto controllo i livelli di stress, aiutando il corpo ad addormentarsi più in fretta al momento di mettersi a letto. Tali pratiche consentono inoltre di migliorare l’umore e rendere più resilienti di fronte alle sfide emotive quotidiane: ciò condurrebbe a gestire al meglio le proprie reazioni e a non cadere in preda a insonnia da tensione nervosa.

Tenere i dispositivi elettronici lontani dalla camera da letto è un altro consiglio utile per chi vuole dormire meglio. La luce degli schermi di tablet, smartphone o laptop influisce negativamente sull’attività cerebrale, incrementandola, e rende più difficile prendere sonno. Meglio quindi evitare di utilizzare tali apparecchi prima di addormentarsi, “staccando la spina” almeno mezz’ora prima di sdraiarsi. Si consiglia, in caso di risveglio notturno, di non ricorrere a tali strumenti in quanto potrebbero rendere più problematico il ritorno “tra le braccia di Morfeo”.

Lavanda
Fonte: Lavender flore and lavender bath salt | Shutterstock

Anche l’attività fisica aiuta a dormire meglio, specialmente quando è regolare. Poco importa secondo gli esperti l’orario in cui si pratica o la sua intensità, anche una semplice passeggiata di mezz’ora ripetuta 5-6 volte a settimana può consentire di addormentarsi più facilmente quando viene la sera. Secondo uno studio condotto dal prof. Michele Lastella, Università del Queensland (Australia), anche il sesso risulterebbe un’efficace attività per chi vuole dormire meglio: merito delle endorfine e delle altre sostanze rilasciate dopo il rapporto, che migliorano l’umore e rilassano le tensioni nervose.

Un ulteriore consiglio per dormire meglio è quello di utilizzare la lavanda per profumare gli ambienti. Questa pianta aiuta, anche solo con il suo aroma, a calmare eventuali stati d’ansia e lo stress. Utile sia annusarne il profumo diffuso nell’ambiente che utilizzare un sacchetto di fiori, da tenere magari vicino al cuscino al momento di riposare; una possibile alternativa è rappresentata da un batuffolo di cotone imbevuto con alcune gocce di olio essenziale.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 usi del bicarbonato