• GreenStyle
  • Pets
  • Giornata mondiale degli uccelli migratori, Costa: il 35% è a rischio

Giornata mondiale degli uccelli migratori, Costa: il 35% è a rischio

Giornata mondiale degli uccelli migratori, Costa: il 35% è a rischio

Fonte immagine: Foto di rihaij da Pixabay

Il Ministro Costa è intervenuto in occasione della Giornata mondiale degli uccelli migratori per sottolineare la necessità di agire a difesa degli habitat.

Sabato 9 maggio si è celebrata la Giornata Mondiale degli uccelli migratori. Un’occasione per ribadire la necessità di non allentare la guardia sul fronte della difesa della natura, come ricordato anche dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Oltre un terzo delle specie migratrici sarebbe a rischio.

Il Ministro dell’Ambiente ha sottolineato come il 35% delle specie migratrici “versa in cattivo stato di conservazione”. Più in generale secondo Sergio Costa gli uccelli migratori rappresentano, con i loro “viaggi epici” un simbolo dell’interconnessione tra i vari Paesi:

Continueremo a fare molto come Italia per favorire la connettività, il restauro di zone umide, la lotta al bracconaggio, la valorizzazione di una agricoltura sana, l’ampliamento della Rete Natura 2000, tanti progetti di conservazione per specie e habitat in pericolo. Lo abbiamo ribadito a febbraio scorso anche a Gandhinagar, in India, alla Cop 13 dove ho voluto personalmente partecipare.

Cambiamenti climatici e distruzione degli habitat naturali sono tra i nemici più pericolosi di queste specie migratrici, ha proseguito il Ministro Costa, e devono essere combattuti con decisione e rapidità. Il ritorno dei migratori favorito dalle varie misure di lockdown deve essere uno stimolo, conclude Costa, a restituire alla natura quegli equilibri che le hanno consentito di esprimere tutta la sua bellezza.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Mamma gorilla coccola il suo cucciolo!