• GreenStyle
  • Pets
  • Gatto scappa di casa per raggiungere la piccola proprietaria deceduta

Gatto scappa di casa per raggiungere la piccola proprietaria deceduta

Gatto scappa di casa per raggiungere la piccola proprietaria deceduta

Fonte immagine: Pixabay

Un gatto è fuggito dalla sua abitazione per raggiungere la camera ardente della sua piccola proprietaria: l'animale è stato adottato.

Un gatto domestico è fuggito dalla sua abitazione, per raggiungere la camera ardente allestita per ospitare il feretro della piccola proprietaria, purtroppo deceduta in un incidente stradale. È questa la singolare storia che proviene dal Brasile, dove un felino ha dimostrato non solo un grande istinto, ma soprattutto un enorme amore per i suoi compagni umani.

La singolare vicenda è accaduta a Campos do Jordão, un comune nello stato di San Paolo. Luzia Aparecida Alencar dos Santos, una giovane madre di 32 anni, e la piccola figlia Julia sono rimaste coinvolte in un incidente stradale. Uno scontro frontale con un autobus, un impatto violentissimo che ha purtroppo causato il decesso delle due: la bambina aveva solo due anni d’età.

Così come spiega il quotidiano La Stampa, una volta recuperati i corpi è stata allestita una camera ardente, affinché i parenti e gli amici potessero dare il loro ultimo saluto alle vittime dell’incidente stradale. Improvvisamente, però, sul luogo è apparso un gatto: il felino si è avvicinato alle bare, dove è rimasto per molto tempo in silenzio, senza alcuna volontà di volersi recare altrove.

Una piccola indagine tra i presenti ha permesso di identificare il determinato quadrupede: si trattava del gatto accudito dalla famiglia, l’animale domestico con cui la bambina era solito giocare. I due pare avessero un legame molto stretto, tanto da trascorrere l’intera giornata insieme, tra giochi, coccole e carezze.

Stando alle ricostruzioni, il gatto potrebbe essere uscito di casa di soppiatto, approfittando del via vai di parenti presso l’abitazione delle piccole. Opera, questo il nome del quadrupede, avrebbe quindi trovato rifugio all’interno di un’automobile, nascondendosi sotto i sedili. Ed è stata proprio questa casualità a condurre l’animale fino alla camera ardente: si trattava, infatti, proprio della vettura di alcuni parenti, pronti a raggiungere il luogo per l’ultimo commiato.

L’animale è rimasto per circa una mattinata vicino alle bare delle vittime, dopodiché è stato preso in custodia da alcuni familiari, i quali si sono offerti di adottarlo.

Fonte: La Stampa

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta