Gatto: razze senza pelo meno note e cure

Gatto: razze senza pelo meno note e cure

Fonte immagine: Unsplash

Il gatto nudo è un esemplare molto diffuso: la pelle appare quasi completamente priva di pelo, ecco le razze meno note e alcuni consigli.

Il gatto è tra gli animali d’affezione più amati e presenti nelle case, una convivenza che spesso genera gioia e grande affetto. Il felino viene dipinto come un individuo indipendente e solitario, ma in realtà ama dedicarsi attimi personali per ricaricare le batterie e le energie, e ritornare dal proprietario pieno di voglia di fare e giocare. Fufi è un amico fedele che adora produrre fusa e farsi accarezzare con tenerezza, proprio quel morbido pelo che tanto lo caratterizza. Un manto che lo protegge ma che, in alcune razze, potrebbe risultare del tutto assente, tanto da mostrare direttamente la cute nuda. Le tipologie più note sono cinque – Donskoy, Sphynx, Peterbald, Levkoy ucraino e Bambino – dove l’assenza di pelo è piuttosto evidente. Ma la genetica e gli incroci hanno permesso la nascita di tantissime razze nude, forse meno famose e diffuse ma pur sempre affascinanti.

Kohana

Nota come razza Kohana o gatto nudo hawaiano, è una tipologia piuttosto recente e ancora non del tutto riconosciuta. Questo micio non possiede nessun tipo di pelo, neppure quell’accenno di peluria che caratterizza le razze Sphynx, Don Sphynx o Peterbald. La cute è così liscia e priva di bulbi piliferi da risultare simile alla cera. A portare avanti questa nuova categoria è l’allevatrice Michelle Berge, da tempo concentrata sull’evoluzione della razza Sphynx verso quella Kohana. Sono felini dall’aspetto molto delicato che presentano un numero corposo di rughe alla nascita e necessitano di attenzioni e cure anche dal punto di vista alimentare. La razza, per il momento, è composta da soli 18 esemplari non ancora in vendita e neppure esposti durante le gare e le competizioni.

Elfo

Gatto nudo

Il gatto elfo o elf cat nasce dall’unione tra la razza Sphynx e l’American Curl, che ha portato alla presenza di un felino molto singolare con le orecchie ripiegate all’indietro. A differenza della razza nuda Levkoy ucraino, con le orecchie piegate in avanti, questo micio dall’aspetto singolare mostra una curvatura delle orecchie all’indietro, tra i 90 e 180 gradi. Ricorda una creatura magica delle fiabe, dall’aspetto solido e dall’indole curiosa: il gatto possiede una corporatura robusta e può raggiungere anche i 10 chilogrammi di peso, senza perdere in eleganza e agilità.

Pulizia

La mancanza di pelo richiede un’attenzione maggiore da parte del proprietario nei confronti di questi singolari felini, la cui cute è fortemente esposta agli agenti esterni. Per questo risulta maggiore la sensibilità nei confronti di caldo e freddo, ma anche all’azione dei raggi solari. Il gatto nudo è un animale che deve necessariamente vivere in casa, magari protetto da maglioncini caldi in misura da indossare durante l’inverno oppure da copertine e tessuti da sistemare nella cuccia. L’esposizione al sole è sconsigliata e, in ogni caso, non deve mai avvenire senza un’adeguata protezione solare. L’assenza di pelo non permette l’assorbimento del grasso cutaneo che viene rilasciato, con il rischio di sporcare oggetti e tessuti. La pulizia della pelle è importante, una routine da mettere in atto con l’utilizzo di prodotti specifici consigliati dal veterinario di fiducia. Come anticipato è un animale robusto ma delicato, la cute e gli occhi sono maggiormente soggetti a infezioni, tumori e disidratazione cutanea.

Carattere

Gatto nudo

Nonostante l’aspetto singolare e quasi alieno, il gatto nudo è un esemplare molto giocherellone, allegro, divertente, particolarmente agile e curioso. Adora l’interazione, il gioco e la vicinanza con il proprietario, di cui cerca la presenza e l’attenzione. Ama farsi coccolare, lavare e pulire, adora mangiare e viste le sue necessità la sua è una dieta ricca e nutriente, in grado di fornire energia al corpo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta