• GreenStyle
  • Pets
  • Gatto minacciato dai vicini: “Lo faremo sparire”

Gatto minacciato dai vicini: “Lo faremo sparire”

Gatto minacciato dai vicini: “Lo faremo sparire”

Fonte immagine: Pixabay

Gatto minacciato dai vicini di casa, con un bigliettino appeso al suo collare: shock per i proprietari, i quali rigettano ogni accusa.

Gatto minacciato dai vicini, pronti ad annunciare l’intenzione di “farlo sparire” ai suoi proprietari. È questa la vicenda che proviene dal Regno Unito, dove la famiglia di un felino di razza Bengala ha ricevuto minacce scritte. Un bigliettino appeso con il nastro adesivo al collare dell’animale.

Il tutto è accaduto qualche giorno fa, quando Gandalf – un gatto di quattro anni di Bridgend, nel Galles – ha fatto il suo rientro a casa dopo la sua passeggiata quotidiana. L’animale presentava un bigliettino appeso al suo collare, un vero e proprio avvertimento nei confronti dei proprietari:

Tenete il vostro gatto in casa. Ogni giorno viene da me, ruba il cibo dalla tavola, graffia il mio divano, sparge pulci nel mio appartamento. Non posso tenere la finestra aperta. Sono onestamente stanco. Se vedo di nuovo il vostro gatto nel mio appartamento, vi prometto che lo faremo sparire, lo porteremo lontano.

Chris, il proprietario dell’animale, è rimasto stupito da un simile messaggio, poiché ovviamente ignaro della permanenza del felino nelle abitazioni altrui. Un problema che si sarebbe potuto risolvere con una semplice e cordiale chiacchierata tra vicini, anziché con una minaccia. D’altronde, il quartiere è piccolo e tutti si conoscono: fino a oggi, Gandalf risultata ben voluto da tutti i residenti, data anche la sua elevata socialità.

È un gatto un po’ ficcanaso, esce e fa i suoi giri, come tutti i gatti. Le persone che vivono in quest’area lo conoscono, è molto socievole e ama le persone. […] Anche se fa visita ad altre persone, non abbiamo mai ricevuto lamentele. Passa la sera e la notte in casa. […] Abbiamo anche appeso una targhetta “non dategli da mangiare” al collare, perché abbiamo notato un suo aumento di peso.

Il proprietario sta ora accudendo l’animale esclusivamente in casa, per timore qualcuno possa rapirlo. Nel frattempo, assicura come parte delle accuse riportate nel biglietto non siano vere:

Lo abbiamo molto a cuore e ci assicuriamo sia ben accudito. Certamente non ha le pulci ed è ben nutrito. Ha un carattere docile, io e la mia fidanzata non abbiamo mai notato graffi sulla mobilia. Viene sottoposto mensilmente a un trattamento antipulci e l’abbiamo fatto controllare dopo la ricezione del biglietto: non ha alcun parassita.

Fonte: Mirror

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Coppia si sposa in un rifugio per gatti