Gatto Certosino: carattere, pedigree, allevamento

Gatto Certosino: carattere, pedigree, allevamento

Fonte immagine: Pixabay

Il gatto certosino è un esemplare dallo stile elegante impreziosito da un manto sfumato: ecco carattere, pedigree e allevamento.

Elegante e dall’incedere raffinato, il gatto certosino è uno dei più apprezzati di sempre: grazie al suo atteggiamento raffinato è amatissimo anche in Francia, dove è considerato esemplare nazionale. Dall’origine antica, è un meraviglioso cacciatore ma anche un perfetto compagno di casa, che ama farsi coccolare e accarezzare quel pelo morbido dai riflessi così particolari. La sua è un’origine misteriosa con tante storie che riguardano la sua presenza e il suo nome, leggende o racconti che hanno accresciuto il suo fascino nel tempo.

Origini

Come anticipato, l’origine del gatto certosino è incerta: secondo le narrazioni del passato, venne importato dai Templari direttamente dall’Oriente o come dono dei monaci delle Certose. E proprio in questi luoghi religiosi il felino spopolava come guardiano dei granai e delle scorte alimentari, ma anche delle biblioteche, allontanando e cacciando i temibili topi. Altre notizie delle suo origini ci giungono dal ‘700, quando il gatto veniva scelto per scopi alimentari, ma il primo e vero allevamento è da ricondurre alle sorelle Léger, che ne diffusero la presenza in Francia, quindi in Belgio e poi in Italia. L’interesse nei suoi confronti era legato alla splendida pelliccia, che veniva conciata e venduta, per questo altre teorie legate al suo nome lo riconducono alla parola Chartreux, termine con cui venivano identificati i pellicciai.

Caratteristiche

Gatto

Il certosino è un gatto robusto dall’aspetto importante: la femmina raggiunge la fisicità di un esemplare normale mentre il maschio può crescere fino pesare oltre ai dieci chili, il petto ampio e le spalle larghe compensano la presenza di zampe piccole e corte, dalla fisionomia arrotondata. Le guance del maschio risultano piene mentre le orecchie della razza sono leggermente arrotondate, con occhi espressivi arancio o ramati e baffi che caratterizzano l’espressione che sembra tendere al sorriso. Il pelo è corto ma è il colore il suo segno distintivo, perché risulta uniformemente grigio, chiaro o scuro, molto soffice con sfumature incredibili che virano verso il blu.

Carattere

È un gatto tranquillo, indipendente e serafico, che non disdegna carezze e coccole: per questo è un felino perfetto per la vita in famiglia, dove sono sono presenti dei bambini. Non ama farsi strapazzare ma adora le attenzioni che ricambia con un atteggiamento molto affettuoso. Inoltre, il carattere equilibrato gli permette di non soffrire di solitudine e degli spostamenti ma ama la vita tranquilla. Infatti è considerato un felino pantofolaio: il maschio è sicuramente quello più coccolone, mentre la femmina è più dinamica ma riservata. Miagola molto raramente ma mostra attenzione nei confronti di ciò che gli capita accanto.

Cura

Gatto

Non richiede cure particolari se non una spazzolata al manto almeno una volta a settima, con frequenza maggiore durante il periodo della muta, quindi la pulizia della orecchie una volta o due al mese. È un gatto molto goloso che tende ad ingrassare, per questo è importante fornirgli una dieta completa ma bilanciata, da creare con il supporto del veterinario.

Allevamento e prezzo

Il prezzo si aggira tra i 700 e i 1.200/1.400 euro per un esemplare di razza pura, da acquistare solo e unicamente presso un allevamento certificato. Vista la cifra elevata, meglio contattare prima l’ANFI (Associazione Nazionale Felina Italiana) così da verificare la tipologia di allevamento e le relative certificazioni.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta