Gatti: perché mangiano l’erba

Gatti: perché mangiano l’erba

Fonte immagine: Unsplash

Anche il gatto mangia l'erba, una routine tipica del cane ma molto apprezzata anche dal felino, che la utilizza per la sua salute e il benessere digestivo.

Sarà capitato a tanti proprietari di assicurare al gatto una passeggiata in giardino: un’idea utile e necessaria per sgranchire le zampe, ma sempre sotto l’occhio attento dell’amico umano. Un evento occasionale ma consigliato per sfogare lo stress, magari correndo e arrampicandosi, oltre a permettergli di mettere in pratica tutte le dinamiche legate all’istinto di caccia. Profumi, odori e presenze che cattureranno l’attenzione di Fufi, come la stessa erba, che il micio mastica solo in alcune occasioni. Il consumo dei fili verdi potrebbe allarmare, ma è un atto che mette in pratica quando indispensabile.

Proprietà

Il micio predilige un’alimentazione altamente proteica, dove carne e pesce primeggiano e dove cereali, carboidrati e verdure scarseggiano. Una scelta adatta al suo benessere, alla sua richiesta di proteine, indispensabili per il fabbisogno energetico del suo corpo quindi per la salute di muscoli e arti. La scelta di sgranocchiare qualche filo d’erba non è quindi casuale, perché il gatto ricava dai suoi succhi un buon apporto di acido folico, utile per le funzioni corporee oltre che per la produzione di emoglobina, la proteina che muove l’ossigeno nel sangue.

Indigestione

Gatto

Uno dei ruoli principali dell’erba è quello di favorire uno sblocco intestinale, oltre a permettere il rigurgito del cibo in caso di indigestione. L’erba facilita questo procedimento, quindi l’espulsione delle temibili palle di pelo che si formano nello stomaco come conseguenza della toelettatura. Un gesto che il micio mette in pratica solo nel momento del bisogno e che non deve allarmare il proprietario, in particolare se avviene casualmente. L’erba, inoltre, agisce come lassativo naturale, perché agevola il movimento intestinale e la sua pulizia.

Vita selvatica

Una pratica che ben conoscono i gatti che vivono all’aperto, soliti cibarsi di prede selvatiche, ingurgitando anche elementi di scarto come ossa e pelo. L’erba favorisce questa espulsione e pulizia dello stomaco e dell’intestino, stimolando il rigurgito riparatore.

Erba casalinga

Gatto

Creare una piccola zona verde casalinga è possibile, una proposta molto utile per i gatti che non possono accedere al giardino. Una decisione sicuramente saggia che offre erba sicuramente più sana, priva di inquinamento, residui tossici e pesticidi. L’erba gatta è la più gettonata, seguita dai fili d’erba normale, in sincrono con Valeriana officinalis e proprio la Nepeta cataria, in grado di stimolare il felino e di rilassarlo. Basta realizzare una sorta di piccola area green con tanti vasetti appoggiati all’interno di una cassetta di legno, che sia di facile accesso e sicura per il gatto.

Veterinario

Mangiare erba non è una scelta sbagliata e pericolosa: come anticipato, svolge un ruolo importante per la salute del felino. Ma è importante monitorare la frequenza con cui il gatto la ingurgita, perché potrebbe indicare la presenza di una sofferenza legata all’impossibilità di espellere cibo o feci. In questo caso è importante comunicare il tutto al veterinario che potrà prescrivere la cura migliore, dopo aver visitato accuratamente il felino.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta