Gallinara, l’isola ligure venduta a un magnate ucraino

Gallinara, l’isola ligure venduta a un magnate ucraino

Venduta a un magnate ucraino l'isola ligure di Gallinara, al centro di un'area protetta nota come il Parco naturale regionale dell'isola Gallinara.

Con la vendita dell’isola ligure di Gallinara un altro pezzo d’Italia passa in mani estere. Dopo quanto accaduto pochi giorni fa con Cerboli, venduta a un imprenditore tedesco, un’altra isola italiana viene acquistata da un investitore europeo. Ucraino in questo caso, Olexandr Boguslayev, figlio del numero uno di Motor Sich (tra i leader mondiali per la produzione di motori per aerei).

Il figlio di Vyacheslav Boguslayev sarebbe l’uomo dietro la società “Galinette” che ha acquistato l’isola di Gallinara. Circa 10 milioni di euro sarebbe la cifra sborsata da Olexandr Boguslayev per acquistare le aree in possesso di nove famiglie piemontesi e liguri. Un’operazione che potrebbe però essere ancora fermata, sostiene il consigliere comunale e provinciale Eraldo Ciangherotti (FI):

La notizia della vendita della Gallinara a un magnate dell’Europa dell’Est per 10 milioni di euro è sconcertante e lascia l’amaro in bocca. Ma non tutto è perduto. Lo Stato, come la Regione e i Comuni possono far qualcosa per fermare questa operazione immobiliare e preservare l’isolotto. Un intervento urgente da parte della Regione e del Comune non è solo auspicabile, ma necessario perché l’isola venga tutelata e soprattutto resa fruibile ai turisti.

Gallinara, storia dell’isola “Testuggine”

L’isolotto a forma di testuggine ha fatto da sfondo a importanti momenti storici italiani e legati alla cultura cristiana. Nel quarto secolo dopo Cristo ha offerto rifugio a Martino da Tours, mentre nel 1162 ha accolto Papa Alessandro III in fuga da Federico I Barbarossa.

Durante la Seconda Guerra Mondiale un battaglione nazista scavò delle gallerie al suo interno per nascondervi degli esplosivi. Terminata la guerra (nel 1947) fu teatro di una tragedia del mare, nella quale affondò una nave carica di bambini milanesi in gita (tra i 4 e i 13 anni, 44 le vittime).

Nel 1960 Gallinara l’imprenditore genovese Riccardo Diana acquistò l’isola, realizzò il porticciolo e la enorme villa in cima all’isola. Da lui passò nelle mani delle nove famiglie piemontesi e liguri, che l’hanno ora ceduta a Boguslayev.

Dal 1989 l’isola gode di una particolare tutela ambientale, che ne proibisce l’ulteriore cementificazione. Si tratta della Legge regionale Liguria n. 11 26/04/1989, che ha istituito il Parco naturale regionale dell’isola Gallinara.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be