• GreenStyle
  • Attualità
  • G311 – Green Living: un quartiere sostenibile a Milano grazie al crowdfunding

G311 – Green Living: un quartiere sostenibile a Milano grazie al crowdfunding

G311 – Green Living: un quartiere sostenibile a Milano grazie al crowdfunding

Fonte immagine: G311 Green Living

Attiva sulla piattaforma di equity crowdfunding Mamacrowd la campagna di G311 - Green Living per l'edilizia sostenibile a Milano.

Al via su Mamacrowd la prima campagna di raccolta fondi immobiliare. La principale piattaforma italian di “equity crowdfunding” ha deciso di approcciarsi a questo settore con il lancio del progetto “G311 – Green Living“. Si tratta di un piano di sviluppo immobiliare che interesserà via Gallarate 311 a Milano. L’obiettivo è quello di realizzare un piccolo quartiere urbano “altamente sostenibile in un contesto riqualificato e in forte crescita”.

G311 – Green Living è online su Mamacrowd dal 21 maggio 2020. Il traguardo fissato dai suoi ideatori è 4,4 milioni di euro, che se raggiunto renderebbe questa la campagna di equity crowdfunding più grande mai realizzata in Italia. Il progetto prevede la realizzazione di 71 abitazioni sistemate in due diversi edifici residenziali, ciascuno di otto piani “fuori terra”, più cantine e autorimesse interrate.

Gli edifici verranno realizzati sulla base delle esigenze emerse durante questo periodo di lockdown. Tra queste l’esposizione, l’accessibilità agli spazi verdi e ai servizi di base. Abitazioni che punteranno inoltre sui vantaggi di una zona di Milano in forte espansione. A circondare gli edifici un piccolo bosco nominato “Forest Garden“. G311 – Green Living è promosso dall’omonima società, controllata della Vitofin srl. Come si legge in una nota di presentazione della campagna:

L’entry level è di soli 500€ e questo permette di partecipare al progetto di G311 senza un grande impiego di capitali. È stato previsto però un reward maggiorato a coloro che decidono di investire cifre più abituali per un investimento immobiliare (100k€+). Quello immobiliare è un asset concreto e l’investimento gode del fatto che ci sia un sottostante tangibile nonché una tabella di marcia ben stabilita: dalla costruzione dell’immobile alla probabile data di liquidazione della società, e dunque di realizzo.

Dario Giudici, CEO di Mamacrowd:

Con il lancio sulla piattaforma di progetti immobiliari, Mamacrowd si consolida come hub di investimento democratico, in grado di dare agli investitori – professionali e non – un luogo unico dove creare un portafoglio diversificato di investimenti alternativi, con la garanzia della vigilanza Consob.

Lo stesso CEO di Mamacrowd ha dichiarato come il progetto sia “caratterizzato da buone prospettive di redditività in un orizzonte temporale breve”. Con un sguardo particolare verso tecnologia, sostenibilità e servizi. Ha proseguito Giudici:

Tutto questo rende G311 – Green Living un prodotto ad elevata competitività rispondente alle ultime richieste del mercato, sia per l’investitore che per l’acquirente.

Alberto Villa, amministratore delegato Vitofin e presidente G311:

L’obiettivo non è solo il progetto immobiliare, già interessante per il rapporto investimento/rischio e gli obiettivi che si pone. È anche quello di rendere possibile lo sviluppo di un piccolo quartiere urbano altamente sostenibile e veder crescere non solo il valore del proprio investimento, ma anche un progetto ambizioso e originale. Progetto basato su una innovativa dimensione del vivere.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Renzo Pedretti – Corteva Agriscience