• GreenStyle
  • Salute
  • Fungo Candida Auris uccide in 90 giorni: colpa del riscaldamento globale

Fungo Candida Auris uccide in 90 giorni: colpa del riscaldamento globale

Fungo Candida Auris uccide in 90 giorni: colpa del riscaldamento globale

Fonte immagine: iStock

Candida Auris fungo killer per colpa del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici secondo uno studio USA.

Il fungo Candida Auris può uccidere l’uomo in 90 giorni per colpa del riscaldamento globale. Una minaccia sempre più evidente per la salute umana, con l’agente micotico responsabile della Candidosi divenuto resistente ai farmaci a causa dei cambiamenti climatici. Non sarebbero quindi i pesticidi utilizzati in agricoltura, come inizialmente ipotizzato, i responsabili di questa nuova emergenza sanitaria.

Il riscaldamento globale avrebbe posto le basi essenziali affinché il fungo Candida Auris mutasse e diventare via via più resistente e in grado di infettare l’uomo. L’innalzamento delle temperature indotto dai cambiamenti climatici si sarebbe rivelato un fattore critico in tal senso, creando le condizioni ideali alla mutazione. Questo è quanto indicato nella ricerca appena pubblicata dalla Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health, pubblicata sulla rivista mBio.

I ricercatori statunitensi hanno confrontato diverse specie di fungo, valutandone la “suscettibilità termica”. La capacità di sopravvivere a temperature più alte rispetto a specie “parenti” ha permesso alla Candida Auris di arrivare all’uomo. Un percorso che porterà sempre più ceppi fungini a tollerare con maggiore facilità le difficoltà termiche. A consentirlo secondo Arturo Casadevall, coordinatore dello studio, proprio il riscaldamento globale.

A convincere i ricercatori che la responsabilità di tale mutazione fosse da attribuire al riscaldamento globale e ai cambiamenti climatici l’interessamento di diversi ceppi di questo fungo in continenti differenti (Africa, America e Asia). Un percorso inusuale, spiega il ricercatore, che fa pensare “a un ruolo del riscaldamento globale”.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra