Funghi utili contro i cambiamenti climatici

Funghi utili contro i cambiamenti climatici

Fonte immagine: Pixabay

I funghi potrebbero essere alleati di punta per la lotta ai cambiamenti climatici: assorbono sostanze inquinanti e sostituiscono la plastica.

I funghi potrebbero rappresentare una risorsa irrinunciabile per combattere i cambiamenti climatici in corso. È quanto dimostrano diversi studi recenti, pronti a sottolineare come non solo i miceti siano in grado di assorbire grandi quantità di anidride carbonica, ma anche come possano essere utilizzati per creare materiali resistenti ma leggeri, perfetti sostituti della plastica.

Delle potenzialità dei funghi per uno sviluppo sostenibile se ne parla ormai da anni, ma in questi giorni la notizia è tornata in voga grazie a un progetto di una giovane studentessa statunitense. Katy Ayers, originaria del Nebraska, ha infatti realizzato una canoa sfruttando proprio le potenzialità dei miceti: un progetto a scopo di sensibilizzazione per dimostrare come già oggi esistano numerose alternative all’inquinante plastica.

Già nel 2008, il ricercatore Paul Stamets aveva spiegato tutte le potenzialità dei funghi per ripulire l’ambiente, nel corso di una conferenza TED. Questi organismi sono infatti perfetti per assorbire inquinanti disciolti nel terreno e nelle falde acquifere, per la creazione di insetticidi naturali, per la produzione di farmaci che potrebbero essere utili per combattere i virus e i batteri del futuro. Ancora, diversi test sul campo hanno dimostrato come alcune varietà di funghi siano estremamente efficaci nell’assorbire il petrolio sversato in mare, riportando le acque alla loro piena trasparenza.

Non è però tutto, perché alcune varietà di miceti sono in grado di trasformare gli scarti della produzione agricola – compresi i pericolosi pesticidi, che questi funghi sono in grado di decomporre – in un materiale solido e resistente nel tempo. In uno studio condotto nel 2018, invece, è stato confermato come l’Aspergillus tubingensis sia in grado di crescere sulla plastica e di decomporla completamente. Appare quindi evidente come i funghi siano un alleato indispensabile per un futuro più sostenibile, con ridotte emissioni di anidride carbonica e dall’altrettanto ridotta dipendenza dalla plastica.

Fonte: EcoWatch

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra