Funghi surgelati con pachino e speck, migliaia di sequestri

Funghi surgelati con pachino e speck, migliaia di sequestri

Fonte immagine: Pomodori Pachino / Unsplash

Sequestrati Funghi misti congelati con Pachino e speck per indebita evocazione della denominazione protetta Pomodoro di Pachino IGP.

Durante i giorni delle feste è avvenuto un maxi sequestro a Roma e Verona delle confezioni di funghi congelati con pachino e speck. I Carabinieri del R.A.C. di Parma in collaborazione con i militari del R.A.C. di Roma  nel contesto dei controlli finalizzati al contrasto delle illegalità diffuse nel settore dei marchi di qualità, hanno sequestrato nelle Province di Verona e Roma 2.545  confezioni e 89.448 astucci per il confezionamento di Funghi misti congelati con Pachino e speck.

Nessuna contaminazione dei prodotti, ma il motivo del maxi sequestro risiede nell’uso della denominazione protetta Pomodoro di Pachino I.G.P. senza l’autorizzazione del consorzio. I Carabinieri hanno intestato alla ditta colpevole della frode anche una sanzione per 15.000 euro.

Un’operazione avvenuta in sinergia tra i Carbinieri del nucleo tutela agroalimentare e il consorzio di tutela. Il presidente Salvatore Lentinello del Consorzio di Tutela Pomodoro di Pachino IGP commenta:

Il Consorzio dopo diverse segnalazioni, vede premiato il proprio lavoro, che è quello di tutelare il prodotto a marchio dai continui tentativi di contraffazione. Siamo stanchi di vedere prodotto generico spacciato per pomodoro a marchio IGP. Il pomodoro è di Pachino solo se viene da Pachino.

Questo intervento dei carabinieri per noi rappresenta un ulteriore stimolo per potenziare ancora di più la nostra azione di tutela su tutto il territorio nazionale, certi che prima o poi i furbetti saranno smascherati. Il nostro consumatore deve avere la garanzia di comprare pomodoro di Pachino.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Come eliminare la ruggine in modo naturale e veloce