Fotovoltaico: in Sicilia impianto più grande d’Europa

Fotovoltaico: in Sicilia impianto più grande d’Europa

Al via i lavori del parco di Gela, inaugurati dal presidente della Sicilia, Rosario Crocetta. Fra energia solare e cogenerazione da metano produrrà 120 MW e darà lavoro stabilmente a 250 persone.

L’impianto agro fotovoltaico più grande d’Europa a Gela: è stato Rosario Crocetta, presidente della Regione Sicilia, a inaugurare l’inizio dei lavori in contrada Zai, dove sorgerà una struttura da 120 MW, su una superficie di 230 ettari, integrato con un impianto di cogenerazione e con le coperture delle serre agricole.

Il progetto da 250 milioni di euro, chiamato Ciliegino, è stato progettato e co-finanziato dalla cooperativa Agroverde e dalla Radiomarelli Spa: a circa 7 km a nord-est di Gela, 107 ettari di serre innovative avranno un tetto di 550 mila metri quadrati di pannelli fotovoltaici. L’impianto così progettato dovrebbe produrre 80 MW di energia fotovoltaica e 40 MW di energia da cogenerazione a metano. Durante la sua costruzione darà lavoro a mille persone e, una volta avviato, la struttura avrà 250 dipendenti stabili.

La corrente elettrica prodotta dall’impianto agro fotovoltaico sarà trasformata da media ad alta tensione grazie a una sottostazione locale e poi trasferita a una centrale gestita da Terna che la distribuirà sulla rete sicula. Per la distribuzione, sarà costruito un nuovo elettrodotto, della lunghezza di circa 15 km. Gela, inoltre, otterrà un parco pubblico attrezzato di 17 ettari.

Per il territorio gelese la costruzione dell’impianto agro fotovoltaico è molto importante: dopo l’arresto di Vito Nicastri, chiamato “il re del vento”, sembrava che anche il tema dell’energia fosse stato ormai ingurgitato dal malaffare e dalla classe mafiosa. Ma il presidente Crocetta, già baluardo dell’antimafia durante suoi anni da sindaco della città, ha spiegato:

Qui la mafia non entrerà perché vigileremo con attenzione. Oggi è una giornata importante – perché cominciamo a raccogliere i frutti di una programmazione sul solare, sul quale abbiamo deciso di investire, come dimostra il patto dei sindaci, che conta già l’adesione di 180 comuni, per partire dal prossimo anno con i progetti eco-compatibili di autoproduzione di energia elettrica e di posti di lavoro.

Secondo Crocetta, il parco agro fotovoltaico di Gela permetterà inoltre alla regione tutta di fare un “balzo in avanti” nel percorso della conversione del industria della produzione energetica:

La Sicilia supererà la Germania e diventerà la prima regione d’Europa nella produzione di energia fotovoltaica.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Sunny Days Roma 2016: intervista a Massimo Bracchi – SMA Italia