Fotovoltaico: apre in Salento il parco più grande d’Europa

Fotovoltaico: apre in Salento il parco più grande d’Europa

Apre in Salento il più grande parco fotovoltaico d'Europa. Dubbi sull'impatto nel territorio da parte di molti ambientalisti della zona

Il Salento ospita da poche ore il più grande parco fotovoltaico d’Europa. La Deutsche Bank e la giapponese Sanyo hanno infatti impiantato 19 ettari di terreno a pannelli solari nei pressi di Torre Santa Susanna.

Il commento di Homma Mitsuro, vicepresidente Sanyo, è stato particolarmente giulivo:

Il vostro territorio è bellissimo, con un sole che splende per tutto l’anno e una luce particolarmente adatta alla funzionalità dei pannelli, magari avessimo noi in Giappone tale opportunità

Molto meno giulivi gli ambientalisti della zona, che hanno dato la notizia precisando l’impatto ambientale dei lavori: alberi secolari sradicati, ettari di verde cancellati, panorama del tutto deturpato. Non si tratta, è bene dirlo, di una critica al “solare” in sé, ma ai cosiddetti “grandi impianti”, che tanti dubbi stanno suscitando nell’opinione pubblica (ed i vostri commenti sul nostro portale, spesso lo confermano):

13 milioni di Kwh prodotti all’anno non giustificano in nessun modo lo stupro del territorio. L’energia alternativa può rappresentare davvero la svolta giusta per l’economia e per la tutela ambientale del pianeta, ma se effettuata nella maniera più giusta e intelligente. I pannelli possono tranquillamente essere installati sui tetti delle abitazioni e delle grandi aziende.

La risorsa più importante del Salento, ovvero la sua bellezza naturale, non può e non deve mai più essere sacrificata per il beneficio di sconosciute società.

La questione resta aperta e dovrà essere dibattuta ancora a lungo.

Seguici anche sui canali social