Formaggio Roquefort Carrefour: pericolo Escherichia Coli

Formaggio Roquefort Carrefour: pericolo Escherichia Coli

Allerta del Ministero della Salute sulle confezioni di formaggio Roquefort Carrefour per la presenza di Escherichia coli.

Pericolo escherichia coli nelle confezioni di formaggio Roquefort distribuito da Carrefour. A renderlo noto il Ministero della Salute, che ha registrato in alcuni controlli un’elevata concentrazione del batterio in alcune confezioni da 100 grammi in scadenza il 19 aprile 2014.

Le confezioni di Roquefort al centro dell’indagine sono state ritirate dal commercio nei centri Carrefour su tutto il territorio nazionale, ma resta la possibilità che alcune di queste confezioni possano essere già state vendute prima della disposizione. Si invita pertanto chi avesse acquistato questo tipo di formaggio a controllare il peso e la data di scadenza, oltre alla ditta di produzione indicata (Prolaidis quella al centro delle indagini, stabilimento n FR 59 343 030 CE).

Il Ministero della Salute informa che i livelli di escherichia coli (ceppo STEC, altamente patogeno) riscrontrati nelle confezioni possono produrre una tossina chiamata Schiga, in grado di indurre vomito, diarrea e dolori addominali, con possibile febbre. I sintomi dell’intossicazione possono manifestarsi anche nell’arco di una settimana.

Chiunque dovesse accorgersi di aver acquistato uno dei prodotti incriminati viene invitato dal Ministero della Salute a contattare i Carabinieri dei NAS o la locale ASL competente. Si segnala inoltre il ritiro cautelativo disposto dalla stessa ditta produttrice anche dei seguenti lotti:

  • DM 0592 da consumare entro il 15/04/2014;
  • DN 0592 da consumare entro il 16/04/2014;
  • DR 0591 da consumare entro il 19/04/2014;
  • DS 0591 da consumare entro il 20/04/2014;
  • DV 0591 da consumare entro il 20/04/2014;
  • DX 0591 da consumare entro il 30/04/2014.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Max Paiella