• GreenStyle
  • Salute
  • Flessioni allerta per il cuore: farne poche vuol dire rischio infarto

Flessioni allerta per il cuore: farne poche vuol dire rischio infarto

Flessioni allerta per il cuore: farne poche vuol dire rischio infarto

Fonte immagine: Photo by Form on Unsplash

Le flessioni rappresentano una spia efficace per valutare la salute del cuore: ad affermarlo uno studio della Harvard TH Chan School of Public Health.

Il numero di flessioni che possono essere eseguite giornalmente rappresenta una spia per la salute del cuore. A tale conclusione sono giunti alcuni ricercatori della Harvard TH Chan School of Public Health, la cui ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica “Jama Network Open”. In base a quanto affermato da Justin Yang, tra gli autori dello studio, l’associazione tra “push up” e benessere cardiaco potrebbe consentire una prima ed economica valutazione del proprio stato cardiovascolare.

Stando ai risultati pubblicati dai ricercatori tra chi esegue oltre 40 flessioni e chi meno di 10 vi sarebbe un vero e proprio spartiacque: i primi presenterebbero una riduzione del rischio di infarto del 96% rispetto a coloro che sono in grado di compiere un minor numero di ripetizioni. Lo studio (retrospettivo) ha visto il coinvolgimento tra il 2000 e il 2010 di 1.104 Vigili del Fuoco, di età media 39,6 anni e IMC (Indice di Massa Corporea) medio di 28,7.

Prima dell’avvio dello studio e a intervalli periodici durante i 10 anni i ricercatori hanno valutato le condizioni fisiche dei partecipanti, registrando in tale periodo 37 eventi cardiovascolari: di questi 36 su 37 si sono verificati in soggetti che non erano in grado di completare la sessione da 40 flessioni durante i test. Come affermato dall’autore principale dello studio, il prof. Stefanos Kales:

Questo studio ha rilevato che la capacità di eseguire flessioni era inversamente associata al rischio a 10 anni di eventi cardiovascolari tra gli uomini di età compresa tra 21 e 66 anni.

Si conferma quindi importante tenersi in forma anche con l’avanzare dell’età, tenendo a mente che l’esercizio fisico consente di ottenere condizioni di vita generalmente migliori e una più efficace protezione contro diverse patologie. Nella maggior parte dei casi non è richiesta una particolare durata delle attività: come affermato dai ricercatori della University of Edinburgh anche solo 15 minuti al giorno di HIIT (High Intensity Interval Training) si rivelano efficaci quanto un allenamento da 45.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Antimuffa naturale fai da te