Fiori di Primavera: i più belli per il balcone

Fiori di Primavera: i più belli per il balcone

Fonte immagine: Istock

Una lista delle piante da considerare per allestire il proprio balcone con l'arrivo della primavera: fiori indimenticabili per renderlo unico!

C’è profumo di primavera nell’aria: il tempo sta velocemente cambiando avvicinandoci inesorabilmente alle stagioni più calde e più umide. Nelle case si iniziano a preparare i balconi per l’arrivo delle piante che avranno il compito di riempire e abbellire le abitazioni nella loro struttura esterna; qui un elenco dei fiori più belli da sfruttare per rendere il balcone davvero unico!

Fiori di Primavera: i migliori per il balcone

Fiori di Primavera: i migliori per il balcone
Fonte: Istock
  • Margherita: la regina della primavera, la margherita è uno dei fiori più utilizzati in assoluto;  semplicissime da coltivare, basta garantire loro almeno 6 ore di luce diretta al giorno e abbondante acqua quotidiana. Il periodo ideale per piantare i semi è verso fine marzo.
  • Gazania: piantine cespugliose perenni facili da moltiplicare, ideali per la coltivazione in vaso e per le bordure di aiuole in giardino.
  • Tulipano: ce ne sono di tantissimi tipi e colorazioni, si piantano in inverno, a novembre/dicembre, ma la fioritura avviene verso aprile, quindi anche i tulipani sono fiori di primavera.
  • Garofano: fiori di straordinaria bellezza spesso associato a ricorrenze nefaste. Nell’antica grecia era il fiore sacro di Zeus, da cui deriva il significato di “Dianthus”, ma è anche connesso a Diana, dea della caccia. Secondo la mitologia infatti narra la storia di un pastore sedotto e abbandonato dalla dea. Dalle lacrime del giovane si formarono i garofani.
  • Primula: Crescono in mazzetti da 4 (massimo 5) e hanno un delicato colore bianco alle estremità dei petali e giallo al centro.
    Crescono benissimo anche in condizioni di ombra e senza grande bisogno di cure ed attenzioni, essendo fiori che, solitamente, nascono spontaneamente nei sottoboschi.
  • Narciso: è un fiore fortemente connesso all’idea di energia vitale. I narcisi sono fiori di primavera a bulbo, precoci, fioriscono ai primi di marzo e restano rigogliosi fino all’autunno.
  • Glicine: fiorisce tra marzo e aprile e i suoi fiori a grappolo hanno un colore intenso che rende spettacolari i pergolati delle case. Hanno un profumo dolce e delicato.
  • Iris: questo fiore simboleggia l’arcobaleno ed è uno dei fiori primaverili più semplici e colorati. Ha bisogno di molta luce e quindi è bene non coltivarlo dentro casa, ma fuori sul balcone, per renderlo unico a primavera.
  • Begonia: va curata con attenzione soprattutto in fase di annaffiatura; deve essere ben calibrata, per fare in modo che sia abbondante ma che non provochi ristagni d’acqua che potrebbe far marcire la pianta e rovinare tutta la mise en place del balcone!

Ora non resta che scegliere!

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: quarta lezione