Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019: gli eventi ASviS

Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019: gli eventi ASviS

Fonte immagine: Pixabay

Torna dal 21 maggio al 6 giugno 2019 il Festival dello Sviluppo Sostenibile, ecco quali sono le tematiche principali e i maggiori eventi ASviS.

Torna dal 21 maggio al 6 giugno 2019 il Festival dello Sviluppo Sostenibile. La manifestazione porterà al centro dell’attenzione le tematiche legate alla sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Argomenti che trovano concorde un’ampia maggioranza degli italiani, l’85% dei quali si è dichiarato favorevole (dati Fondazione Unipolis) a politiche per lo sviluppo sostenibile.

Il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019 sarà l’occasione anche per fare il punto sull’attuale posizione dell’Italia rispetto a quelli che sono i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. Tra le necessità maggiori, sottolineano gli organizzatori dell’evento, quella di un impegno condiviso e forte affinché cambi in tempi rapidi l’approccio allo sviluppo favore di modelli che sappiano garantire sostenibilità “economica, sociale, ambientale e istituzionale”.

Un invito a partecipare al Festival dello Sviluppo Sostenibile arriva dall’ASviS, la più grande rete della società civile in Italia, che ricorda inoltre come sia importante agire in prima persona su quelle che sono le grandi sfide del presente e del futuro. Tra queste la lotta al cambiamento climatico e la transizione energetica, ma anche le infrastrutture, la mobilità sostenibile, l’innovazione tecnologica, la sicurezza alimentare, la protezione dell’ambiente e la cooperazione internazionale.

Durante l’edizione 2019 il Festival dello Sviluppo Sostenibile parlerà soprattutto ai giovani, come evidenziato dallo slogan di quest’anno: “Mettiamo mano al nostro futuro”. Previsti dal 21 maggio al 6 giugno centinaia di eventi, seminari e workshop, che si terranno in tutta Italia e il cui elenco completo è presente sul sito festivalsvilupposostenibile.it. Ha sottolineato il presidente ASviS, Pierluigi Stefanini:

Il Festival è diventato il punto di riferimento nazionale per un dibattito sempre più aperto e inclusivo sui temi dello sviluppo sostenibile, fondamentali per il presente e il futuro del nostro Paese, dell’Europa e del mondo intero. Gli ‘scioperi per il clima’ degli studenti, hanno richiamato i decisori alle proprie responsabilità ed hanno ottenuto una visibilità mediatica imponente. Ora non si può più far finta di niente, ora è il momento di realizzare il cambiamento. Il Festival rafforzerà questo messaggio.

Un’occasione per ribadire la propria richiesta di un futuro sostenibile secondo Enrico Giovannini, portavoce ASviS:

La stragrande maggioranza dei cittadini chiede politiche per lo sviluppo sostenibile perché consapevoli che sono l’unica strada percorribile per garantire crescita e benessere. Questo chiederanno a chi li rappresenterà nelle istituzioni nazionali ed europee. Il Festival è un’occasione straordinaria per ribadire ai politici, ai manager, agli amministratori che l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile è la cornice nella quale progettare il futuro del nostro Paese e dell’Europa.

Eventi ASviS

Il primo evento ASviS è un convegno internazionale, in programma il 21 maggio presso l’Auditorium Parco della Musica a Roma, al quale parteciperà tra gli altri anche il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco. Seguirà in serata il “Concerto per un’Europa sostenibile“, eseguito dai giovani musicisti e al quale parteciperà anche il Maestro Michelangelo Pistoletto.

Secondo evento previsto per il 28 maggio a Milano, presso l’Auditorium di Assolombarda, dal titolo “Le imprese e la finanza per lo sviluppo sostenibile. Opportunità da cogliere e ostacoli da rimuovere”. Terzo e ultimo appuntamento ASviS il 6 giugno presso la Camera dei Deputati, dove verranno tracciare le linee conclusive dei 17 giorni di svolgimento del Festival dello Sviluppo Sostenibile.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista ad Annalisa Corrado