Festa del Papà: regali con il riciclo creativo

Festa del Papà: regali con il riciclo creativo

Fonte immagine: Burst

La Festa del Papà è l'occasione ideale per creare doni originali all'insegna del riciclo creativo e del risparmio, sperimentando tecniche diverse.

Nata nel XX secolo, la Festa del Papà si celebra in tutto il mondo, ma con scadenze e date differenti. Per la Chiesa Cattolica coincide con la festività di San Giuseppe del 19 marzo, protettore dei padri di famiglia e patrono della Chiesa universale. In Italia la prima celebrazione è avvenuta nel 1030 grazie ai monaci benedettini, ma con il passare dei secoli ha trovato spazio sul calendario in concomitanza con la già citata festa di San Giuseppe. Come ogni anno vengono serviti dei dolci tipici, che cambiano da zona a zona, ma le più note sono le zeppole: secondo la tradizione, proprio Giuseppe le vendeva per sfamare la famiglia. La Festa del Papà è una ricorrenza molto sentita, un evento utile a celebrare chi incarna questa figura all’interno delle nostre vite. Per celebrarla a dovere si possono acquistare piccoli o grandi doni, oppure creare regali personalizzati da realizzare con le proprie mani.

T-shirt

Un’idea simpatica e veloce da creare con l’aiuto dei fratelli più grandi, amici o della stessa mamma. Una maglietta personalizzata per un regalo del tutto originale: basta procurarsi colori o tinture per stoffa. Se il papà è spiritoso e ama sfoggiare look un po’ alternativi, si può creare una t-shirt con la tecnica del “Tie & Dye”, annodando il tessuto con gli elastici prima di immergerlo nell’acqua con il colorante: un progetto da creare con il supporto dei più grandi che potranno miscelare le sostanze senza pericolo.

Se invece l’idea è quella di dipingere la T-shirt, basta inserire della carta al suo interno, riportare una sagoma o una scritta sulla parte anteriore e colorarla con i colori per stoffa e una serie di pennelli morbidi. Ottima anche l’alternativa di utilizzare mascherine così da ottenere un effetto stencil senza sbavature: la maglietta si stira al contrario una volta asciutta così da fissare il colore.

Cravatta a farfalla

Cravattino

Per una cravatta a farfalla davvero spiritosa si possono recuperare scampoli di stoffa o di carta da parati. Basta tagliare una striscia rettangolare, piegarla a metà per il lungo e fissare la parte con alcuni punti di cucitura, magari a macchina. Si piegano verso il centro i due lati corti, si stringe la parte e la si fissa con una striscia di pochi centimetri che possa abbracciare la zona come un anello. In questo modo la parte anteriore risulterà arricciata, ma ferma: si rifinisce con una striscia doppia in misura del collo da fissare al farfallino con alcuni punti di cucitura. Si può decorare la parte anteriore cucendo centralmente un bottone a forma di cuore.

Cesto sorpresa

Un’idea facile, rapida e veloce: basta riciclare una vecchia cesta in vimini o midollino e, dopo averla pulita, si inserisce della carta di giornale tagliata strisce in modo da ottenere una sorta di imbottitura (perfetta anche la paglietta naturale o la stoffa). Al suo interno si possono disporre prodotti alimentari da sgranocchiare durante la visione della partita, magari un barattolo pieno di nocciolini, ma anche una confezione di biscotti fatti in casa, piccoli muffin creati con l’aiuto della mamma e pop corn.

Barattolo

Barattolo

Un regalo facile e veloce: basta procurarsi un barattolo di vetro pulito con tappo, da decorare esternamente avvolgendolo con una sequenza di elastici colorati oppure nastri di carta. All’interno si possono inserire scampoli di carta tagliati con le forbici per ricavare tanti quadrati, su cui segnare una frase da dedicare al papà. Ma anche un desiderio oppure un progetto da realizzare insieme: dopo aver piegato singolarmente i biglietti in quattro si inseriscono nel barattolo, che si chiude con il tappo. A rifinitura, un bigliettino personalizzato legato al barattolo con un cordino.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Pulire 10 oggetti di uso comune con rimedi naturali