Fertilizzante naturale per agrumi: preparalo in pochi step

Fertilizzante naturale per agrumi: preparalo in pochi step

Fonte immagine: Pixabay

Tutto quello che c’è da sapere per preparare in casa un ottimo fertilizzante naturale perfetto per le piante di agrumi.

Gli agrumi possono essere coltivati sia a terra sia in vaso, purché sia garantita una buona esposizione al sole e un riparo da eventuali intemperie. La concimazione rappresenta una delle necessità di cura più importanti per questo tipo di pianta, sia per fare in modo che possa difendersi dalle malattie e dai parassiti, sia per potenziare la capacità di produrre nuovi germogli.

Le piante di agrumi hanno bisogno di specifici elementi nutritivi. La carenza di azoto, ad esempio, si manifesta con il pallore delle foglie e con lo sviluppo di una buccia particolarmente sottile nei frutti. Anche il potassio è fondamentale, per consentire alla pianta di produrre frutti in abbondanza. Calcio e ferro, inoltre, sono componenti fondamentali per la salute delle piante di agrumi, così come lo zinco e il manganese. È possibile preparare un ottimo fertilizzante naturale anche a casa, in completa autonomia: non esiste una sola ricetta, ma al contrario si può scegliere tra diversi ingredienti base per ottenere un composto che sia sempre efficace.

Fertilizzante di lupini macinati

Limoni
Limoni

I lupini rappresentano un’ottima risorsa per nutrire le piante di agrumi, grazie alla capacità di fornire buone quantità di azoto. Per preparare un fertilizzante a base di questi legumi secchi è necessario averne a disposizione circa cento grammi per ogni metro quadrato di terreno. I lupini devono essere sminuzzati finemente, o direttamente macinati, facendo in modo di spargerli intorno alla pianta e di coprirli con la terra. La pianta deve anche essere innaffiata, procedura che permetterà ai lupini di decomporsi e rilasciare azoto e altre sostanze benefiche.

Bucce di banane

Banane

Le bucce delle banane sono un altro ottimo ingrediente per preparare un concime cento per cento naturale. Contengono, infatti, elevate dosi di potassio e di fosforo che intervengono positivamente sulla crescita dei frutti. È possibile utilizzarle in vari modi:

  • tritarle e spargerle nel terreno in modo che si decompongano progressivamente;
  • adoperarle per realizzare un compost organico;
  • usare per preparare un concime liquido da usare per innaffiare le piante di agrumi.

Cenere e fondi di caffè

Il binomio formato dalla cenere e dai fondi di caffè si rivela benefica per la crescita sana delle piante di agrumi. La prima, infatti, permette il rilascio di fosforo e anche di potassio, invece il caffè è ricco di azoto ed è in grado di evitare che il terreno perda troppa acidità. Per fertilizzare gli agrumi è utile procedere, a cadenza quindicinale, con lo spargimento di entrambi i componenti alla base della pianta, miscelandole con il terreno e innaffiando.

Macerato di ortiche

Ortica
Ortica

Ricchissima di ferro, l’ortica aiuta a fornire alla pianta di agrumi questo tipo di nutrimento. Può essere utile preparare un macerato, semplicemente aggiungendo delle foglie di ortica a un secchio pieno d’acqua e attendendo alcune settimane prima di filtrarlo. Il liquido potrà essere usato per innaffiare la pianta a cadenza regolare. Le ortiche, inoltre, possono essere utilizzate anche per la preparazione del compost.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle