Fermenti lattici per la diarrea: utilità e assunzione

Fermenti lattici per la diarrea: utilità e assunzione

Fonte immagine: Istock

Evacuazioni frequenti, feci liquide, crampi, dolori addominali, gonfiore: i fermenti lattici possono essere la soluzione; ecco come assumerli.

L’emissione di feci liquide o comunque morbide può essere il sintomo di un malessere passeggero o di un disturbo cronico che può essere alleviato grazie all’assunzione quotidiana di fermenti lattici. Lo scopo è quello di normalizzare ed arricchire i batteri che compongono la nostra flora. I fermenti lattici o probiotici sono microrganismi vivi, in grado di influenzare positivamente l’ecosistema intestinale, perché ricostituiscono un’adeguata flora batterica, soprattutto dopo cure antibiotiche e altri farmaci. Non bisogna perdere tempo e andarseli a procurare al primo comparire di tutti i sintomi classici legati alla diarrea.

Fermenti Lattici: come funzionano?

Fermenti Lattici: come funzionano?

 

I fermenti lattici, comunque, servono soprattutto per rafforzare le difese immunitarie, le nostre risposte naturali agli attacchi di virus e batteri: in presenza di una flora batterica sana, infatti, i germi non riescono né a moltiplicarsi, né a diffondersi. Questi potenti protettori della flora batterica del nostro organismo si  trovano in capsulefiale o tavolette masticabili, secondo una formulazione che permette loro di superare la barriera gastrica, mantenendone intatta la capacità di colonizzare l’intestino e ristabilendo l’equilibrio dell’intero sistema gastroenterico.

Spesso questi integratori contengono anche sostanze in grado di stimolare e favorire la crescita dei batteri “amici” con la presenza di sostanze dette prebiotiche. I fermenti lattici possono anche essere presi in gravidanza per favorire un riequilibrio dell’organismo costantemente stimolato in questo periodo della vita delle donne. Essi andrebbero assunti al primo presentarsi di un sintomo connesso alla diarrea: durante la fase acuta, almeno due volte al giorno, anche quando il disturbo si attenua e scompare, è necessario continuare a prenderli per almeno una settimana.

I fermenti vengono venduti in farmacia, come farmaci da banco senza ricetta, in diverse formulazioni: ogni prodotto ha la sua posologia, ma in genere l’assunzione è consigliata almeno due volte al giorno e lontana dai pasti. Se il disturbo persiste il consiglio migliore è sempre quello di rivolgersi ad un medico ed in particolare ad un gastroenterologo. Oltre ai fermenti lattici, in caso di diarrea il medico potrebbe consigliarvi una dieta a base di riso, patate e alimenti secchi come pane e cracker: importantissimo bere molta acqua per scongiurare la disidratazione, anche arricchita di sali minerali in apposite formulazioni. Bisognerebbe cercare di evitare sforzi fisici o sovraesposizione al sole. Qualora dovesse accadere occorrerebbe prendersi del tempo per staccare la spina e godersi momenti di tranquillità. Molto spesso, allo stesso modo, diarrea e stipsi possono essere causati da una lunga esposizione allo stress quotidiano.

 

 

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: nona lezione