Incentivi bici e monopattini nella Fase 2, apertura Ministero Trasporti

Incentivi bici e monopattini nella Fase 2, apertura Ministero Trasporti

In arrivo incentivi per l'acquisto di bici, ebike e monopattini: l'annuncio del Ministero dei Trasporti, sarà tra le disposizioni della Fase 2.

La Fase 2 delle misure anti-Coronavirus vedrà incentivi per monopattini e bici, oltre a diverse normative relativamente al trasporto pubblico locale e nazionale. Ad annunciarlo la Ministra dei Trasporti e delle Infrastrutture Paola De Micheli, che ha risposto ad alcune domande poste dai colleghi del Corriere della Sera. Tra gli argomenti trattati anche ZTL, bus, spostamenti ferroviari e aerei.

Seconda quanto anticipato dalla Ministra De Micheli sono in arrivo modifiche al Codice della Strada, tali da rendere possibile aprire nuove piste ciclabili temporanee anche soltanto mediante l’utilizzo di segnaletica orizzontale. A tal proposito, prosegue la responsabile di Trasporti e Infrastrutture, il Governo anticiperà le risorse necessarie per rilanciare la mobilità sostebile durante la Fase 2.

Venendo poi al tema incentivi, Paola De Micheli ha confermato che nel prossimo decreto legge figureranno anche dei bonus per chi acquisterà biciclette, bici elettriche e monopattini. Nessuna indicazione al momento sull’entità di tali stanziamenti. Sulla possibilità di aprire le ZTL per evitare di congestionare il traffico veicolare, considerato che verosimilmente in molti trascureranno i mezzi pubblici a favore di quelli privati, la ministra ha dichiarato che si tratterà di una decisione che spetterà alle amministrazioni locali.

A pesare sul rischio traffico saranno anche le necessarie misure di distanziamento sociale che verranno imposte a bus, metropolitane e tram, con l’obbligo di separare i vari passeggeri di almeno 1 metro. Ciascun mezzo non potrà circolare con un numero di viaggiatori superiore al 50% delle capienza massima. Il Ministero dei Trasporti prevede il ricorso a personale specifico per la verifica dell’applicazione di tali disposizioni.

Una delle risposte previste è l’incremento da subito della frequenza delle corse nei momenti di punta (tra le 7:10 e le 7:40 secondo un’indagine nelle principali 8 città italiane), spiega la Ministra De Micheli, non essendo possibile aumentare nell’immediato il numero di mezzi circolanti. Mascherine obbligatorie sugli aerei e sui taxi, in presenza di almeno 2 passeggeri, mentre per chi viaggia su treni e bus l’obbligo è ancora allo studio degli esperti del ministero.

Fonte: Corriere della Sera

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

NIU a EICMA 2017: intervista a Token Hu