Evita 50 anni di carcere grazie al cane

Evita 50 anni di carcere grazie al cane

Fonte immagine: Unsplash

Un uomo, condannato a 50 anni di carcere per violenza su minore, è stato scagionato grazie all'aiuto di un cane: ecco cosa è successo.

Era stato condannato a 50 anni di carcere poiché ritenuto colpevole di abusi su un minore, ma non sconterà questa lunga pena grazie a un cane. È questa la singolare storia che vede protagonista un uomo statunitense, Joshua Horner, e il quadrupede Lucy: grazie al ritrovamento dell’animale, infatti, le accuse sull’uomo sono parzialmente cadute.

Il tutto ha avuto inizio nel 2017, così come riferisce Repubblica, quando un’idraulico di Redmond, una cittadina dell’Oregon, è stato arrestato con l’accusa di abusi sessuali su una minore. Stando all’accusa, così come testimoniato dalla giovane vittima, l’uomo non avrebbe unicamente abusato della minorenne, ma l’avrebbe anche minacciata di uccidere il suo cane se avesse reso pubblicamente note le violenze. La stessa accusa ha poi riferito alla giuria di aver effettivamente visto l’uomo mentre, armato di pistola, sopprimeva l’animale con un colpo al capo.

Nonostante l’idraulico abbia sempre rigettato ogni accusa, la giuria lo ha condannato all’unanimità a 50 anni di carcere. Certo della sua innocenza, però, l’uomo ha richiesto immediato aiuto all’Oregon Innocence Project, un’organizzazione che si occupa di fornire supporto legale alle persone che ritengono di essere state ingiustamente condannate. Dopo mesi di studio del caso, e di indagini a tappeto, gli esperti dell’associazione sono riusciti a ritrovare la cagnolina dell’accusatrice, un quadrupede di nome Lucy, viva e vegeta nella cittadina di Portland.

Dato il ritrovamento dell’animale, i giudici hanno deciso di sospendere immediatamente la pena, poiché prova più che evidente delle menzogne raccontate dalla giovane alla corte. I giudici hanno sostenuto come naturalmente il ritrovamento del cane non sia sufficiente a escludere la violenza sessuale, tuttavia il fatto alimenta dubbi sull’attendibilità dell’accusa. Per questa ragione, l’idraulico è stato liberato e il caso archiviato, in attesa di un eventuale nuovo processo se dovessero emergere altre prove a suo carico.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!