Sustainability International Forum 2015: Roma 19-20 giugno

Sustainability International Forum 2015: Roma 19-20 giugno

Fonte immagine: assente

Al via la settima Conferenza SIF - Sustainability International Forum 2015: a Roma dal 19 al 20 giugno 2015.

Nuovi modelli di sviluppo urbani verso una città resiliente tema centrale della Conferenza SIF, Sustainability International Forum 2015. La settima Conferenza SIF è in programma dal 19 al 20 giugno a Roma e ha come titolo “Roma Smart Community”. A ospitare l’evento è la Casa dell’Architettura, sita in piazza Marcello Fanti, 47.

Presenti alla cerimonia di apertura del 19 anche il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e il sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino. Tema centrale dell’evento è appunto la città resiliente, come ha spiegato il presidente di Pentapolis Onlus, associazione promotrice della Conferenza SIF:

La città resiliente presuppone un sistema urbano capace di adeguarsi ai mutamenti dovuti ai cambiamenti climatici e di offrire adeguate risposte sociali, economiche e ambientali. Siamo all’inizio di un percorso che dovrà coinvolgere tutti, cittadini e classe dirigente, ciascuno con le proprie responsabilità, definendo una visione strategica integrata e stabilendo una precisa cabina di regia.

Durante la giornata del 19 prevista una fitta serie di eventi. Partenza alle 10:30 la presentazione della ricerca “Comunità metropolitane e resilienza, realizzata a cura della Fondazione Cittalia Anci Ricerche: sono state prese in esame 15 realtà urbane evidenziandone la crescita del consumo di suolo e rapporto tra dinamica demografica e sfruttamento del territorio metropolitano.

Seconda giornata che vedrà affiancarsi al programma di convegni e incontri l’assegnazione del III Premio “Abitare Verde”, volto a valorizzare soluzioni di edilizia sostenibile. Altro importante appuntamento del 20 giugno è con la presentazione della “Carta di Roma Smart Community“.

La “Carta di Roma Smart Community” intende rappresenta un punto di partenza di valore verso le città sostenibili del futuro. Cinque i passaggi chiave individuati nella redazione del documento:

  1. Definizione di una visione strategica attraverso obiettivi chiari e misurabili per la realizzazione di un nuovo progetto ambientale, economico e sociale stabilendo una cabina di regia sistemica.
  2. Dare vita a una governance coordinata a livello locale, nazionale ed europeo, in grado di indirizzare un’azione sinergica che sappia mettere in rete istituzioni, enti, imprese, società civile e cittadini.
  3. Attivare un programma integrato mediante l’istituzione di un fondo pubblico che agevoli gli investimenti, con allocazione delle risorse sulla base di criteri meritocratici e competitivi.
  4. Individuare un incubatore d’impresa che comunichi al meglio le migliori soluzioni emergenti e coinvolgere l’intera filiera promuovendo un gioco di squadra e dando il via a processi emulativi virtuosi.
  5. Assegnazione periodica di un premio al progetto che dimostri, in maniera concreta e tangibile, vantaggi e benefici per i cittadini di un determinato territorio, pur attraverso la salvaguardia degli interessi particolari con il benessere generale.

Informazioni sull'evento
Data dal 19 Giugno al 20 Giugno

Seguici anche sui canali social