Ora della Terra 2012: evento sottotono?

Ora della Terra 2012: evento sottotono?

L'Ora della Terra 2012 potrebbe aver dubito un calo di partecipazione: a Genova piazze deserte e sui social network di parla di Mad Men.

L’Ora della Terra 2012, l’appuntamento annuale promosso dal WWF per sensibilizzare al risparmio energetico e alla riduzione dell’inquinamento, di primo acchito pare non aver raccolto i successi sperati. Dalle 20.30 alle 21.30 di ieri sono state molti i monumenti mondiali rimasti volontariamente in blackout, ma la partecipazione delle persone comuni pare essere stata sottotono.

Sarà forse la particolare contingenza storica della crisi mondiale, sarà forse il fatto che – dopo tante edizioni – l’Ora della Terra non può più contare sull’effetto novità, ma le piazze non sono state travolte da un’ondata multicolore di curiosi. E dire che il clima di vera e propria estate anticipata avrebbe potuto incentivare un’uscita insolita dalle abitazioni.

La testimonianza di una certa ritrosia del pubblico nei confronti dell’evento è riportata dal Secolo XIX, che dimostra come l’Earth Hour – questa la denominazione inglese – sia stato un vero flop in città come Genova. Piazze deserte, cittadini ignari di quanto stava accadendo, pochi passanti indifferenti allo spegnimento della fontana di Piazza De Ferrari e il deserto a Palazzo Ducale. Si è trattato di un problema di comunicazione? Forse l’evento non è stato sufficientemente sponsorizzato dai media tradizionali e, così, una buona fetta di cittadini ne è rimasta all’oscuro?

[banner]

Ma non va meglio nemmeno in Rete. I principali social network, come Twitter e Facebook, non hanno visto una sensibile diminuzione di traffico durante l’ora dedicata al Pianeta. Questo dato si deve ovviamente analizzare con le pinze, perché – semplicemente – gli utenti potrebbero essersi collegati a tali servizi tramite smartphone o soluzioni mobile. Tuttavia, come sottolinea TreeHugger, negli orari designati l’Earth Hour sembra essere stato battuto dai commenti sulla prima puntata della quinta serie di Mad Men, episodio andato in onda ormai da sette giorni, quindi nemmeno prodotto freschissimo per l’hype internettiano. Che sta succedendo, perciò, a questa importante iniziativa? Nel continuo balletto delle supposizioni, non resta che attendere i dati ufficiali del WWF.

Fonti: Il Secolo XIX, TreeHugger

Informazioni sull'evento
Data 1 Aprile 2012

Seguici anche sui canali social