Mélanie Laurent: dal set di Tarantino all’Indonesia con Greenpeace

Mélanie Laurent: dal set di Tarantino all’Indonesia con Greenpeace

Gli appassionati di cinema avranno riconosciuto nella fotografia qui a fianco il volto di Mélanie Laurent, attrice francese consacrata a livello mondiale con il ruolo interpretato in “Bastardi senza gloria”, ultimo lungometraggio di Quentin Tarantino. Nonostante la sua giovane età, 27 anni il prossimo febbraio, Mélanie non dedica la sua vita alla sola macchina da […]

Gli appassionati di cinema avranno riconosciuto nella fotografia qui a fianco il volto di Mélanie Laurent, attrice francese consacrata a livello mondiale con il ruolo interpretato in “Bastardi senza gloria”, ultimo lungometraggio di Quentin Tarantino.

Nonostante la sua giovane età, 27 anni il prossimo febbraio, Mélanie non dedica la sua vita alla sola macchina da presa, ma è impegnata attivamente in favore della tutela ambientale, come dimostra la sua recente trasferta indonesiana con Greenpeace.

Con la sua presenza ha voluto richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sul grave problema che riguarda la distruzione delle foreste: nel mondo, un milione di ettari di superficie viene rasa al suolo ogni mese, un’area pari ad un campo di calcio ogni due secondi. Questo causa il 20% delle emissioni di CO2 a livello globale. Proprio l’Indonesia, per questo motivo, risulta al terzo posto fra i paesi che più contribuiscono a questa forma di inquinamento, alle spalle di Cina e Stati Uniti.

Queste le parole della Laurent, in merito alla sua esperienza:

Sono fermamente convinta che i cambiamenti climatici rappresentino la più grande minaccia che l’umanità abbia mai affrontato. Quando ho scoperto che foreste come questa vengono distrutte, favorendo il risaldamento del pianeta, ho chiesto a Greenpeace di potermi unire al Campo di Resistenza Climatica di Kampar, in modo da poter vedere la situazione con i miei occhi.

La devastazione, qui in Indonesia, mi ha veramente scioccata: ci sono infinite distese di foresta rase al suolo e sostituite da piantagioni senza vita. Ciò che sta accadendo qui è una vera e propria catastrofe climatica, tuttora in corso.

Di seguito, alcune immagini che testimoniano l’esperienza dell’attrice.

Informazioni sull'evento
Data 3 Novembre 2009

Seguici anche sui canali social