Let’s Clean Up Europe: in Italia arriva il Pulisci e corri

Let’s Clean Up Europe: in Italia arriva il Pulisci e corri

Per "Let's Clean Up Europe" l'Italia ha organizzato tra 8 e 16 maggio, "Pulisci e Corri", una corsa di 400 km in tre Regioni per pulire i nostri territori.

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), progetto europeo LIFE+, coordina una giornata di pulizia europea annuale chiamata “Let’s Clean Up Europe”. Lo scopo è mettere insieme tutte le iniziative che da molti anni si svolgono in tutta Europa per la pulizia del territorio, al fine di concentrare l’attenzione su un problema che è legato a modelli insostenibili di produzione e di consumo delle nostre società, alle cattive politiche di gestione dei rifiuti, ma anche a una mancanza di sensibilità nella popolazione.

L’evento che quest’anno si svolge dall’8 al 10 maggio 2015, vuole coinvolgere quanto più possibile la cittadinanza. Nell’ambito di questo evento il nostro Paese ha organizzato “Keep Clean and Run – Pulisci e Corri“, una corsa di 400 km che si svolgerà in otto giorni, dal 9 al 16 maggio. Partirà da Aosta e si snoderà in tre Regioni fino a Ventimiglia, divisa in otto tappe da 50 km ciascuna. Due sono gli atleti che la guideranno: Roberto Cavallo e Oliviero Alotto, che spiegano il perché di questa iniziativa:

Abbiamo deciso di organizzare e intraprendere un’impresa come la “Pulisci e Corri” perché crediamo che sia giunto il momento di catalizzare l’attenzione sul problema dell’abbandono dei rifiuti, che deturpa e distrugge il patrimonio naturale della nostra terra.

Varie personalità del mondo dello sport, della politica e dello spettacolo hanno già dato la loro adesione, a partire da Ignazio Marino, Augusto Rollandin, Laura Morante, Giuseppe Cederna, Luca Mercalli, Andrea Segrè, fino a Cristina Gabetti, Syusy Blady, Lucia Cuffaro, Mauro Berruto, l’HC Valpellice Bodino Engineering, Franco Collè, Marlene Kuntz, Lou Dalfin e tanti altri.

L’edizione italiana del Clean Up Day è stata presentata ieri al Ministero dell’Ambiente da Barbara Degani, Sottosegretario allo stesso ministero. Durante il suo intervento ha sottolineato che:

L’esperienza diretta è il modo più efficace per far capire quanto sporchiamo e per sensibilizzare la popolazione a comportamenti più virtuosi. Famiglie, bambini, scuole, associazioni tutti verranno coinvolti nell’iniziativa e tutti raccoglieranno i rifiuti.

Non è un caso se si parte dalla montagna e si arriva al mare: sappiamo infatti che l’inquinamento dei mari origina nell’entroterra. Abbandonare i rifiuti (littering) crea molti danni più di quanti riusciamo a immaginare, il grande accumulo è spesso causa di disastri ambientali.

Informazioni sull'evento
Data dal 8 Maggio al 10 Maggio

Seguici anche sui canali social