Il G8 sull’ambiente arriva in rete

Il G8 sull’ambiente arriva in rete

Un sito Web tutto dedicato al prossimo vertice dei Ministri dell’ambiente del G8, riuniti a Siracusa dal 22 al 24 aprile. L’incontro internazionale approda sulla rete tramite l’iniziativa del Ministero dell’ambiente italiano che si prepara ad affrontare una fase impegnativa in vista della Conferenza di Copenaghen del dicembre 2009. Preceduta da un meeting e dal […]

Un sito Web tutto dedicato al prossimo vertice dei Ministri dell’ambiente del G8, riuniti a Siracusa dal 22 al 24 aprile.

L’incontro internazionale approda sulla rete tramite l’iniziativa del Ministero dell’ambiente italiano che si prepara ad affrontare una fase impegnativa in vista della Conferenza di Copenaghen del dicembre 2009.

Preceduta da un meeting e dal forum previsto a Trieste il 3-5 aprile, incentrato sulle soluzioni tecnologiche a basso contenuto di carbonio, il G8 Ambiente avrà in calendario anche la discussione intorno ai temi caldi del cambiamento climatico e della biodiversità.

Il programma prevede lo svolgimento di tre sessioni. Nella prima, rivolta all’esame delle “Prospettive e le barriere allo sviluppo e alla diffusione delle tecnologie a basso contenuto di carbonio nel breve, medio e lungo termine”, gli esponenti della Banca Mondiale e dell’International Energy Agency (IEA) invitati introdurranno i lavori ed esporranno le linee guida sull’argomento.

Nella seconda giornata di attività oggetto del dibattito saranno gli “Scenari negoziali sui cambiamenti climatici” con una attenzione specifica alle differenti ipotesi di architettura post-Kyoto.

Nella terza e ultima sessione sarà la questione della biodiversità a tenere banco. L’intento è quello di giungere all’approvazione di un documento, la “Carta di Siracusa sulla biodiversità”, posto nel solco di un indirizzo favorevole alla protezione della diversità biologica già stabilito a livello globale.

Alla riunione prenderà parte la Danimarca, che ha ottenuto la presidenza del summit Onu sul clima 2009 (COP 15), la Repubblica ceca, presidente di turno dell’Unione europea, cui si affiancheranno i rappresentanti di altri 9 paesi e 7 organizzazioni internazionali.

Informazioni sull'evento
Data 1 Aprile 2009

Seguici anche sui canali social