Gli Oscar 2012 sempre più verdi

Gli Oscar 2012 sempre più verdi

Gli Oscar 2012 si tingono di verde: abiti ecocompatibili per il cast di "The Artist", cucina vegetale a chilometro zero, stop alla carta.

Domani sera si terrà l’ottantaquattresima cerimonia per l’assegnazione degli Academy Awards, i tanto noti Oscar del cinema. E nell’attesa di sapere se “The Artist” riuscirà a dominare nuovamente la scena, così come già successo ai Golden Globe, ai BAFTA ai SGA e in molte altre ricorrenze, un dato salta subito all’occhio: gli Oscar quest’anno sono particolarmente green.

Al Kodak Theatre, sede storica degli Academy Awards, tutto è pronto per una festa in piena consapevolezza dell’ambiente. E sono molti i fattori che si tingeranno di verde, dagli abiti sul red carpet alla cucina, passando per lo spreco della carta.

Si parte con la moda, con Valentina Delfino e la sua vincita al Red Carpet Green Design Contest, concorso lanciato da Suzy Amis, moglie del regista James Cameron. La stilista creerà un abito totalmente sostenibile per Missi Pyle, attrice proprio di “The Artist”, che fra i materiali vedrà poliestere riciclato, seta da riutilizzo e una colorazione effettuata unicamente con minerali eco-compatibili.

Moda e spettacolo vanno sicuramente a braccetto e, così, si continua con le feste in pieno stile green. Il primo party è sicuramente quello di Global Green USA, l’organizzazione che onorerà gli artisti più sensibili all’ambiente come Adrian Grenier, Kyra Sedgwick, Ed Begley Jr. e Sophia Bush. Mentre i partecipanti si presenteranno alla festa su fiammanti Chevy elettriche, nello stesso momento vedrà la luce anche la Oxfarm American Dinner, organizzata da Vanity Fair, Zenga e Colin e Livia Firth. Livia è sicuramente un personaggio che gli ambientalisti conoscono bene: sua, infatti, è l’idea della “Green Challenge” modaiola per portare sui red carpet di tutto il mondo abiti ecologici e a impatto zero. Anche Colin non ha bisogno di troppe presentazioni: suo il trionfo dello scorso anno per “Il Discorso del Re”.

Tutte queste star, tra premiazioni e festeggiamenti, sicuramente verranno sopraffatte dalla fame. E, allora, l’Academy ha deciso di fornire una cucina totalmente sostenibile, con frutta e verdura fresche e altre prelibatezze a chilometro zero, ovvero prodotte nei dintorni dell’evento. Ad occuparsene sarà lo chef Wolfgang Puck, il quale pare creerà anche un dolce dorato dalle fattezze della famosa statua degli Oscar, con ingredienti al 100% naturali. A tutti i nominati, inoltre, verranno regalate ceste di vegetali di stagione oltre ad alcuni strumenti per migliorare la propria consapevolezza ambientale. Il box di Essential Safe Products prevede un contenuto dal valore di 250 dollari in borse ecologiche, contenitori da snack in alluminio, strumenti per la cucina riutilizzabili in bambù. Quello di Green PolkaDot, invece, è costituito da prodotti totalmente organici dal valore di 75 dollari.

Nonostante le premiazioni si terranno soltanto domani, l’Academy pensa già al 2013. È già in via di sviluppo un sistema che permetta ai votanti di partecipare per via unicamente elettronica, così da abbattere l’inutile spreco di carta. E non solo: dal prossimo anno si dirà addio anche alle buste con nominati e vincitori, a favore di soluzioni “paper free” come i tablet.

Insomma, mancano poche ore per scoprire se anche gli Oscar incoroneranno “The Artist”, ma nel frattempo pare che il vero vincitore per l’ambiente sia proprio l’Academy.

Informazioni sull'evento
Data 25 Febbraio 2012

Seguici anche sui canali social