Giornate di Primavera FAI 2013: gli appuntamenti

Giornate di Primavera FAI 2013: gli appuntamenti

Tornano le Giornate di Primavera del FAI, il Fondo Ambiente Italiano: un weekend per riscoprire le bellezze italiane.

Tornano le Giornate di Primavera FAI, l’iniziativa del Fondo Ambiente Italiano per la riscoperta e la tutela del patrimonio artistico, culturale e naturale italiano. Una due giorni di appuntamenti per passare un weekend diverso, in piena consapevolezza della bellezza dello Stivale.

>>Scopri l’Ora della Terra 2013

Due giorni per scoprire l’Italia, 365 per amarla. Così si presenta la ventunesima edizione delle Giornate di Primavera FAI, con oltre 700 tesori del Paese aperti al pubblico oggi e domani, tra chiese, monumenti, palazzi storici, parchi e molto altro ancora. Un’edizione, quella del 2013, arricchita anche di sconti, vantaggi per i viaggi e di una comodissima applicazione per smartphone, il tutto disponibile dal sito ufficiale del Fondo Ambiente Italiano.

Moltissime le iniziative tra arte e cultura, capaci di mobilitare e coinvolgere ben 7 milioni di persone in un weekend solo. Una lista infinita di luoghi da riscoprire da soli o in compagnia, un appuntamento davvero capillare sullo Stivale. Di seguito, alcune delle occasioni più interessanti.

    • Milano: moltissimi gli spazi aperti nel capoluogo lombardo, a partire dalla sede dell’Agenzia delle Entrate con la sala del Lotto, per proseguire con la riqualificazione urbana di Porta Nuova, l’ingresso al conservatorio Giuseppe Verdi e al Deposito Locomotive delle Ferrovie dello Stato. Eventi stuzzicanti anche in provincia, con l’apertura della Manifattura, di Palazzo Malinverni e Villa Dell’Acqua Lazzati Bombelli a Legnano;
    • Roma: porte aperte all’Acquario Romano – Casa dell’Architettura, alla Caserma dei Corazzieri del Quirinale, a Palazzo Antonelli, a Palazzo dell’Aeronautica e a Palazzo Spada, sede del Consiglio di Stato;
  • Firenze: ingresso libero all’Istituto di Scienze Militari e Aeronautiche, al Giardino di Villa Bardini e presso la Cappella Ruccellai;
  • Torino: a disposizione del pubblico Villa Raby, Palazzo Barolo e il palazzo della Curia Maxima;
  • Bologna: visite libere a Palazzo Leoni, Palazzo Bonasoni e Palazzo Salina Amorini Bolognini, quest’ultimo famoso per le sue 133 statue raffiguranti teste umane;
  • Napoli: disponibile l’Archivio Storico del Banco di Napoli, la basilica di San Giovanni Maggiore Pignatelli e Villa Rosebery di Posillipo, la residenza campana del Presidente della Repubblica;
  • Tivoli: porte aperte presso la Villa Gregoriana, l’edificio voluto da Papa Gregorio XVI e recuperato nel 2005 dal FAI.

>>Scopri la tutela dei monumenti a Roma

Queste le iniziative nelle principali città italiane. Dato l’elenco sicuramente non esaustivo, si invitano i lettori a prendere visione della lista completa delle località aderenti, disponibile sul sito ufficiale del Fondo Ambiente Italiano.

, Il Ghirlandaio

Informazioni sull'evento
Data 30 Aprile 2013

Seguici anche sui canali social