Giornata mondiale della Lentezza: piano è meglio

Giornata mondiale della Lentezza: piano è meglio

Oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale della Lentezza, per fuggire dalla nevrosi quotidiana e ritrovare il piacere dei ritmi naturali

“Lavorare con lentezza” come predicava Guido Chiesa nel suo film del 2004, o addirittura vivere con lentezza, in risposta ai ritmi nevrotici della società moderna. È questo l’invito dei promotori di un evento che oggi, lunedì 28 febbraio, si celebra in tutto il mondo: la Giornata della Lentezza.

Dagli Stati Uniti alla Spagna, dall’Inghilterra all’Italia, sono numerose le iniziative che spingono a vivere in modo differente queste 24 ore. Milano, Roma, Bari, Napoli, Pavia e Torino tra le città interessate dal centinaio di appuntamenti in programma, tutti elencati nel dettaglio sul sito ufficiale dell’evento.

Tra questi, incontri dedicati all’arte come quello proposto dalla Casa del Movimento Lento di Roppolo, oppure un’occasione di fuga dal caos metropolitano in uno dei centri zen sparsi sul territorio, o ancora all’interno del monastero buddhista di Pomaia (PI), il più importante d’Italia e tra i più grandi in tutta Europa.

Appuntamenti organizzati a parte, ognuno può partecipare alla Giornata della Lentezza come meglio crede, ritrovando il piacere dei ritmi naturali nei contesti personali e lavorativi. Nel pieno spirito dell’iniziativa basta ritagliarsi uno spazio, magari in un contesto naturale, abbandonandosi alla lettura di un libro o all’ascolto di musica. Rigorosamente soft.

Informazioni sull'evento
Data 28 Febbraio 2011

Seguici anche sui canali social