Fa’ la cosa giusta! 2020 sarà digitale, dal 20 al 29 novembre

Fa’ la cosa giusta! 2020 sarà digitale, dal 20 al 29 novembre

Fonte immagine: Fa' la cosa giusta

Si svolgerà in versione digitale Fa' la cosa giusta! 2020, la fiera dedicata al consumo critico e allo sviluppo sostenibile.

Fa’ la cosa giusta! torna in versione digitale dal 20 al 29 novembre 2020. L’evento organizzato da Terre di mezzo Onlus ha dovuto rinunciare alla tradizionale presenza dal vivo, ma ha incrementato il numero di giornate dedicate al consumo critico e agli stili di vita sostenibili.

Le variazioni sono state rese necessarie dall’attuale emergenza Covid-19. L’evento andrà comunque avanti, portando avanti online i temi dello sviluppo sostenibile e della crescita culturale:

Quest’anno non è possibile tenere Fa’ la cosa giusta! nella sua forma tradizionale: la grave situazione di emergenza sanitaria e il Dpcm di domenica 24 ottobre vietano questo tipo di eventi. Ma noi non ci fermiamo: prima dell’estate avevamo già deciso di portare on line tutto il programma culturale di Fa’ la cosa giusta!, che è un po’ il suo cuore pulsante. Rinunciamo alla parte fisica della fiera, ma non alla possibilità di incontrarci, ragionare insieme, scambiarci esperienze e informazioni preziose.

Fa’ la cosa giusta! 2020

Oltre cento gli appuntamenti di questa insolita edizione, della durata eccezionale di dieci giorni. In evidenza l’evento del 27 novembre, ore 19:30, che vedrà tra i presenti Roberto Mancini, docente di Filosofia dell’Università di Macerata. Titolo dell’evento “Ecologia integrale e solidarietà: per una nuova visione politica”. Parteciperanno anche il direttore di Caritas Ambrosiana Luciano Gualzetti, Mons. Domenico Pompili Vescovo di Rieti e un rappresentante di Fridays for Future Italia. Come si legge nella descrizione dell’evento:

La crisi ecologica del nostro Pianeta, in larga parte provocata dall’uomo, è anche la crisi di una concezione meramente economica dello sviluppo. Ciò che stiamo vivendo, la pandemia, i cambiamenti climatici, i flussi migratori ci mostrano chiaramente che l’attenzione all’ambiente, la cura del creato insieme alla solidarietà e al rispetto dei diritti della persona umana, sono l’unica via per uno sviluppo sostenibile per tutti. Partendo dalle encicliche “Laudato Si’” e “Fratelli tutti” di Papa Francesco, quale visione e quali scelte politiche che coniughino progresso ed equità, sviluppo e sostenibilità per tutti?

Informazioni sull'evento
Data dal 20 Novembre al 29 Novembre
Sede Online
Organizzazione Terre di mezzo Onlus
Tipo evento Fiera

Seguici anche sui canali social