Economia della Felicità: ospiti Serge Latouche ed Helena Norberg-Hodge

Economia della Felicità: ospiti Serge Latouche ed Helena Norberg-Hodge

Si svolgerà dal 29 al 30 settembre 2018 a Prato il weekend Economia della Felicità, le novità in arrivo e il programma.

Torna in Italia dal 29 al 30 settembre 2018 il weekend dedicato all’Economia della Felicità. Sarà Prato a fare da scenario alla serie di eventi, incontri e conferenze che avranno come obiettivo finale quello di “ripensare e riformulare l’economia, mettendo al centro l’ambiente, la dignità e la salute umana”. Presenti nella due giorni toscana, tra gli altri, ospiti quali Serge Latouche, H. Norberg-Hodge e Massimo Fini.

Un progetto, quello nato dal libro “Ancient Futures” di Helena Norberg-Hodge e dal film “Economia della Felicità” (distribuito in 25 lingue), che dopo il successo registrato dall’edizione italiana del 2016 ha visto le successive tappe toccare Corea, Nuovo Messico e Stati Uniti, fino ad arrivare alla partecipazione all’Economics of Happiness World Forum in Giappone. Il percorso che ne è derivato a portato alla nascita di un vero e proprio disegno di mobilitazione mondiale.

Il weekend di Economia della Felicità è organizzato dall’Organizzazione Internazionale Local Futures Economics of Happiness, MANITESE Onlus – Firenze e il Movimento per la Decrescita Felice, con la media partnership di Terra Nuova Edizioni. Si punterà in questi due giorni allo sviluppo di una “maggiore consapevolezza riguardo le ‘verità nascoste’ dell’economia globale”, incoraggiando nuovi approcci d’insieme con riferimento alla crisi ecologica, economica, sociale ed esistenziale.

Sarà al centro del dibattito generale la proposta di un paradigma diverso, che sappia concentrarsi sui bisogni umani ed ecologici reali attraverso “il risveglio dei legami profondi di ogni individuo con le comunità e con la natura attraverso, appunto, una ‘economia della felicità'”. Verranno toccati temi di particolare rilevanza in relazione agli indici economico-sociali della Modernità globalizzata:

  • Disuguaglianza sociale – Nel 2015 85 uomini detenevano la ricchezza di 3,5 miliardi di persone cioè della metà della popolazione mondiale (rapporto Oxfam sulla Disuguaglianza 2015); nel 2017, solo 8 uomini detengono la ricchezza di 3,6 miliardi di persone;
  • Global Foot Print – Il 1° agosto 2018 si è celebrato il Giorno del Sovrasfruttamento della Terra, il giorno in cui l’umanità ha usato l’intero budget annuale di risorse naturali a sua disposizione. Se tutti gli abitanti della terra consumassero le stesse risorse di australiani o americani, avremmo bisogno di 5 pianeti; per il consumo degli italiani sarebbero necessari 3 pianeti mentre per gli abitanti della Guinea, molto meno di mezzo. (fonte: https://www.overshootday.org/newsroom/press-release-italian/);
  • Infelicità e depressione – Sono 200 milioni le persone con problemi di depressione nel mondo con un incremento del 20% secondo l’OMS; 350 milioni soffrono di disturbi legati all’ansia, nevrosi e attacchi di panico. In Italia, l’uso degli ansiolitici è aumentato dell’8% nell’ultimo anno;
  • Cambiamento climatico: l’Intergovernmental Panel On Climate Change (IPCC), V Report 2013, ha ancora una volta confermato che il surriscaldamento globale e il cambiamento climatico è determinato dall’attività industriale degli ultimi 60 anni. I gas serra sono aumentati del 40% dal 1990 al 2016. Il tasso di crescita di CO2 negli ultimi 70 anni è aumentato di 1000 volte rispetto ai dati registrati nell’ultima era glaciale.

Programma

Sabato 29 settembre 2018

Dalle ore 10 alle 12:30 si svolgeranno, presso Villa San Leonardo al Palco (Prato), i seguenti workshop:

  • Ripensare la globalizzazione e la direzione del progresso – Cos’è la globalizzazione? Sovvenzioni alle multinazionali… quale benessere? Parteciperanno Helena Norberg-Hodge (founder e director di Local Futures), Keibo Oiwa (antropologo), Piero Bevilacqua (storico e saggista), Serge Latouche (economista e filosofo).
  • Felicità e salute: la rivoluzione degli affetti e delle relazioni – La salute e la qualità delle relazioni (con le persone e le cose): quali legami? Con Lucia Mieli (psicoterapeuta), Gioacchino Pagliaro (psicologo psicoterapeuta), Gianluca Garetti (vicepresidente Medicina Democratica), Patrizia Gentilini (Medico oncologo ed ematologa, membro di ISDE – Associazione Medici per l’Ambient), Gloria Germani (filosofa e scrittrice).
  • Felicità e Localizzazione: terra e agricoltura biologica – I molteplici benefici del km zero: comunità, salute e natura. George Fergusson. Presenti Alberto Bencistà (direttore Firenze Bio), Anja Lyngbaek (Associate Programmes Director di Local Futures), Mimmo Tringale (direttore editoriale di Terra Nuova Edizioni), Yamada (ex ministro Giapponese Agricoltura e Pesca), Daniele Cecchi (architetto), Carlo Triarico (presidente Associazione per l’Agricoltura Biodinamica).

Seguirà un pranzo vegetariano a buffet, mentre dalle 15:30 alle 18 si svolgeranno i seguenti incontri:

  • Decolonizzare l’immaginario dell’economia – Il peccato originale dell’economia: come uscire dalla società dei consumi, verso l’abbondanza frugale. Con Serge Latouche (economista e filosofo), Mauro Bonaiuti (economista e accademico), Luca Madiai (scrittore e blogger – Decrescita Felice e Rivoluzione Umana), Gianluca Ferrara (politico e saggista, direttore Dissensi Edizioni).
  • Ripensare Cultura e Educazione. Dove stiamo andando? – Appello contro la deriva della scuola della competizione: come educare alla felicità e alla decrescita. Con Manish Jain (founder-coordinator di Shikshantar Andolan, membro di UNESCO’s Learning Without Frontiers), Pietro Bevilacqua (storico e saggista), Guido Dalla Casa (ingegnere, docente di Ecologia Profonda), Henry Coleman (economista), Nicholas Bawtree (direttore del mensile Terra Nuova).
  • Felicità, benessere e consapevolezza – I limiti del consumismo, la felicità come sentimento di interconnessione, consapevolezza e meditazione. Parteciperanno Lucia Mieli (psicoterapeuta), Helena Norberg-Hodge (founder e director di Local Futures), Gianluca Garetti (vicepresidente Medicina Democratica), Guidalberto Bormolini (monaco, scrittore e tanatologo).
  • Media e fabbrica del Pensiero Unico – Informazione o manipolazione? Il ruolo del media. Interverranno Massimo Fini (giornalista, scrittore e saggista), Daniel Tarozzi (presidente Italia che Cambia), Claudia Benatti (giornalista Terra Nuova).

In conclusione di pomeriggio welcome coffee, mentre al termine della giornata, per gli accreditati, cena conviviale con intrattenimento teatrale e musicale.

Domenica 30 settembre 2018

Si svolgerà oggi la XVIII conferenza internazionale “Economia della felicità”, in programma presso il Teatro Politeama di Prato. Apertura e saluti alle 9:15, presenti Matteo Biffoni, sindaco di Prato; Simone Siliani, presidente della Fondazione Finanza Etica; Helena Norberg-Hodge, founder e director di Local Future. Dalle 9:45 alle 13:30 la sessione mattutina:

  • Previsti gli interventi di Kiebo Oiwa & Yamada (Giappone – antropologo ed ex Ministro dell’Agricoltura): “Passare dal globale al locale in Giappone”; Massimo Fini (giornalista, scrittore e saggista): “Il vero valore della vita: il tempo”; Pietro Bevilacqua (storico e saggista): “Dal grande saccheggio della natura alle mani sui bambini”; Giulietto Chiesa (giornalista e scrittore): “Economia e guerra: il ruolo dei media”; Vandana Shiva (attivista e ambientalista): “La globalizzazione distrugge la biodiversità e alimenta il Global Warming. Come riprendere in mano la nostra salute partendo dal cibo” (in collegamento video); Serge Latouche (economista e filosofo): Lectio magistralis “Decolonizzazione dell’immaginario: un altro mondo è possibile”. Moderano Mauro Bonaiuti dell’Associazione per la Decrescita e Gloria Germani.

Seguirà dalle 13:30 alle 15 la pausa pranzo, per poi ricominciare con la prima parte della sessione pomeridiana (15-17) con gli interventi di:

  • George Ferguson (Inghilterra – ex Sindaco di Bristol): “Risorgimento del locale: da Bristol lezioni per rivitalizzare l’economia locale”; Rossano Ercolini (Presidente Zero Waste Europe): “Rifiuti Zero: il successo delle politiche di condivisione e dei movimenti dal basso”; Helena Norberg-Hodge (Inghilterra-Stati Uniti – Founder e director di Local Futures): Lectio magistralis “Fermare le leggi a vantaggio delle multinazionali e riportare il potere alle comunità”; Manish Jain (India – Founder-coordinator di Shikshantar Andolan, membro di UNESCO’s Learning Without Frontiers): “Disimparare l’educazione”. Moderano Daniel Tarozzi Presidente di Italia che Cambia e Renato Briganti di ManiTese.

Dopo la pausa caffè delle 17 i lavori riprenderanno con gli interventi di Gioacchino Pagliaro (psicologo psicoterapeuta): “Salute, cura e medicina alla luce della rivoluzione quantistica”; Patrizia Gentilini (Medico oncologo ed ematologa, membro di ISDE – Associazione Medici per l’Ambiente): “Scienza asservita all’economia? Testimonianze di un medico in prima linea”;
Guido Dalla Casa (ingegnere, membro del Gruppo Ecologia ed Energia dell’ALDAI): “Ecologia Profonda: dall’errore antropocentrico a una nuova visione del mondo”. La seconda giornata del weekend Economia della Felicità terminerà alle 19:30.

Informazioni sull'evento
Data dal 29 Settembre al 30 Settembre
Sede Prato
Tipo evento Fiera

Seguici anche sui canali social