Economia circolare protagonista al VII Forum sul compostaggio

Economia circolare protagonista al VII Forum sul compostaggio

Fonte immagine: assente

Il VII Forum del CIC discuterà le nuove norme sull'economia circolare al vaglio delle autorità UE.

Padova si prepara a ospitare il Forum interregionale sul compostaggio e la digestione anaerobica, in programma il 6 aprile prossimo presso il Centro Congressi Papa Luciani situato in via Egidio Forcellini 170/A. L’evento giunto quest’anno alla settima edizione è promosso dal Consorzio Italiano Compostatori (CIC).

I rappresentanti di enti pubblici e associazioni di settore riuniti a Padova si occuperanno delle nuove misure per favorire l’economia circolare al vaglio dell’Unione Europea. Nel corso del Forum verranno presentati studi settoriali, dati ed esperienze di successo della filiera del compostaggio. Inoltre non mancheranno momenti di approfondimento sulle ultime normative in materia di rifiuti organici e sulle tecnologie all’avanguardia per la produzione di compost e biometano.

Il Forum sarà un’occasione importante per fare il punto sullo stato della filiera, individuare trend emergenti e delineare soluzioni per i principali ostacoli che frenano lo sviluppo del settore. La prima sessione del Forum discuterà la bozza della nuova normativa comunitaria sui fertilizzanti. Il CIC in qualità di referente dell’Italia presso lo European Compost Network si sta impegnando per l’approvazione di norme incentivanti la produzione su larga scala di fertilizzanti ottenuti dalla frazione organica.

Come illustra lo stesso Consorzio in una nota l’obiettivo del nuovo regolamento UE è favorire l’economia circolare, un target che si sposa perfettamente con l’operato dei compostatori italiani. Il CIC ricorda che l’Italia ha fatto da apripista nell’Unione Europea sul fronte della raccolta dell’organico, a quota 6 milioni di tonnellate all’anno, pari al 43% della raccolta differenziata nazionale.

Solo nel 2015 la raccolta della frazione umida è cresciuta di ben il 9,5%. Nel corso del Forum questo tema verrà approfondito, discutendo dei nuovi obiettivi comunitari in materia di riciclo.

La seconda sessione del Forum si concentrerà sulla produzione del biometano e del compost, discutendo sugli incentivi, le norme tecniche e le migliori pratiche nel settore. Il direttore del CIC Massimo Centemero introducendo l’evento ha voluto ricordare il grande potenziale del biometano nel settore italiano dei trasporti:

Se usassimo i rifiuti organici raccolti nel nostro Paese per produrre biometano, la quantità di carburante prodotta sarebbe sufficiente per alimentare tutti i mezzi che raccolgono i rifiuti in Italia.

Alla luce di questo potenziale ancora inespresso il Consorzio invita il Governo ad approvare al più presto la normativa per la produzione e l’utilizzo del biometano, un provvedimento atteso da anni.

Informazioni sull'evento
Data 6 Aprile 2016

Seguici anche sui canali social