Da Venezia riparte la sfida dell’IPCC ai cambiamenti climatici

Da Venezia riparte la sfida dell’IPCC ai cambiamenti climatici

Comincia dalla città di Venezia con lo scoping meeting (13 – 17 luglio) il percorso ufficiale che porterà a definire il V Assesment Report (AR 5) sui cambiamenti climatici dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC). Duecento scienziati esperti mondiali del clima si riuniranno in Italia, presso il Molino Stucky Hilton Hotel e la sede della […]

Comincia dalla città di Venezia con lo scoping meeting (13 – 17 luglio) il percorso ufficiale che porterà a definire il V Assesment Report (AR 5) sui cambiamenti climatici dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC).

Duecento scienziati esperti mondiali del clima si riuniranno in Italia, presso il Molino Stucky Hilton Hotel e la sede della Fondazione Giorgio Cini, per elaborare obbiettivi e temi che faranno parte del prossimo documento di valutazione sul climate change, la cui definitiva stesura è prevista per il 2014.

Al termine dei lavori sarà redatto un testo (scoping paper) da inoltrare ai governi per essere sottoposto al loro giudizio, in seguito presentato all’esame della XXXI Sessione dell’IPCC che si terrà in Indonesia, a Bali, dal 26 al 29 ottobre 2009.

L’incontro, realizzato in collaborazione con il Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC), la Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM) e l’International Center on Climate Governance (iniziativa congiunta della FEEM e della Fondazione Giorgio Cini), è finanziato dal Ministero dell’Ambiente.

Alla cerimonia di apertura di questo importante meeting internazionale, introdotta da Corrado Clini, Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente, interverranno Rajendra K. Pachauri, Presidente IPCC, Antonio Navarra, Direttore CMCC e Stefania Prestigiacomo, Ministro dell’Ambiente.

Informazioni sull'evento
Data 13 Luglio 2009

Seguici anche sui canali social