Chernobyl Day 2010: la protesta contro il nucleare nel ricordo del disastro

Chernobyl Day 2010: la protesta contro il nucleare nel ricordo del disastro

Il 26 aprile 1986 il reattore n°4 della centrale nucleare della cittadina ucraina di Chernobyl esplode provocando uno dei più gravi incidenti della storia dell’umanità. Questa tragedia viene ricordata ancora oggi, dopo 24 anni, con celebrazioni ed eventi in tutta Europa. Oltre a commemorare le vittime però si moltiplicano le iniziative contro la costruzione di […]

Il 26 aprile 1986 il reattore n°4 della centrale nucleare della cittadina ucraina di Chernobyl esplode provocando uno dei più gravi incidenti della storia dell’umanità. Questa tragedia viene ricordata ancora oggi, dopo 24 anni, con celebrazioni ed eventi in tutta Europa.

Oltre a commemorare le vittime però si moltiplicano le iniziative contro la costruzione di centrali nucleari. Negli ultimi mesi il governo ha lanciato diverse campagne a favore dell’energia nucleare (non sono mancate dichiarazioni inaspettate, come quelle del cofondatore di Greenpeace) e pare che vi siano già in cantiere alcuni impianti nei comuni di Caorso, Montalto di Castro e Trino Vercellese, che saranno però in funzione a partire dal 2020.

Numerose le manifestazioni delle associazioni ecologiste realizzate già a partire da scorso sabato, nelle date del 24, 25 e oggi 26 aprile, dichiarate giornate internazionali di mobilitazione contro il nucleare.

La Rete Nazionale Antinucleare (Rna) ha deciso di mettere a disposizione documentazioni video inedite sui danni prodotti dalle centrali nucleari in funzione nel continente europeo per rispondere alla campagna mediatica del “nucleare sicuro” promossa dal governo.

Oltre ai gazebo informativi sparsi in tutta Italia sono in programma conferenze, assemblee, concerti e azioni locali.

Trovate un calendario degli eventi in programma per oggi nel sito ufficiale del Chernobyl Day e nella pagina Facebook dell’iniziativa.

Informazioni sull'evento
Data 26 Aprile 2010

Seguici anche sui canali social