BioEnergy Italy a Cremona dal 25 al 27 febbraio 2015

BioEnergy Italy a Cremona dal 25 al 27 febbraio 2015

Fonte immagine: BioEnergy Italy

Al via la quinta edizione di BioEnergy Italy a CremonaFiere dal 25 al 27 febbraio 2015, si parlerà di bioeconomia.

Dal 25 al 27 febbraio a CremonaFiere si parla di Bioeconomia. I tre giorni di BioEnergy Italy – Renewable Technology Exhibition si concentreranno su questa parte dell’economia considerata dai governi di Europa, Stati Uniti e Cina, un riferimento importante per garantire alle future generazioni sviluppo sostenibile e sicurezza alimentare, riuscendo a svincolarsi il più possibile dalle fonti fossili.

La fiera si svolge in collaborazione con realtà come Chimica Verde, associazione senza fini di lucro costituita da Legambiente e da un gruppo di esperti del mondo della ricerca e dell’università italiana, con lo scopo di promuovere e sviluppare la ricerca e l’applicazione industriale di materie prime di origine vegetale, Legambiente stessa e AITA (Associazione Italiana di Tecnologia Alimentare).

Riguarda tutto un settore di trasformazione di risorse biologiche rinnovabili e di rifiuti biodegradabili, che vengono convertiti in alimenti, mangimi, biocarburanti e bioprodotti. Un settore in rapida espansione che ha come fulcro l’agricoltura; secondo dati della Commissione Europea del 2012 ha generato in Europa un fatturato di 2.000 miliardi di euro e ha creato 22 milioni di posti di lavoro.

In particolare ci saranno padiglioni dedicati ai mezzi tecnici di origine biologica per l’agricoltura; alle bioplastiche e ai biocombustibili; alla cosmesi naturale; agli imballaggi e accessori; ai biolubrificanti; biodetergenti per l’industria e per la casa; materiali per la bioedilizia e alla produzione di energia e biomateriali da sottoprodotti dell’industria agroalimentare.

Una parte importante verrà dedicata all’attività di manutenzione ed efficientamento degli impianti a biogas, il cui boom degli ultimi anni porta ora le aziende a confrontarsi con la necessità di ottimizzare la produzione.

Quest’anno poi la manifestazione viene ampliata da altri due eventi al suo interno: Green Chemistry Conference and Exhibition e Food Waste Management Conference. Il primo è incentrato sui bioprodotti (ad esempio bioplastiche, biolubrificanti, tensioattivi vegetali e biosolventi), un mercato che secondo dati forniti da Europe Innova Progetto Biochem nei prossimi 6 anni raddoppierà passando dai 50.200 ai 93.000 posti di lavoro offerti.

Il secondo parte dal food ed è dedicato a tutto ciò che viene scartato dall’industria agroalimentare (deiezioni animali, frazione organica dei rifiuti urbani, residui colturali, scarti agro-industriali, fanghi di depurazione e scarti di macellazione), scarti che possono diventare importanti risorse.

Il programma seminariale e convegnistico è davvero ricco, si svolgeranno anche moltissimi workshop con l’intento di creare un confronto, ma anche di fornire l’opportunità di aggiornamento e formazione in questo settore che offre delle importanti possibilità in grado di coniugare mercato, lavoro e ambiente.

Informazioni sull'evento
Data dal 25 Febbraio al 27 Febbraio

Seguici anche sui canali social