Award EcoHiTech, il premio dell’elettronica pulita

Award EcoHiTech, il premio dell’elettronica pulita

L’Award Ecohitech è un riconoscimento che ogni anno premia in Italia le imprese dell’HiTech più virtuose sotto il profilo ambientale nella costruzione di apparecchiature tecnologiche. L’evento, giunto quest’anno alla sua decima edizione, si terrà il prossimo 24 Novembre a Milano presso Palazzo Turati, in via Meravigli. Soggetti destinatari dell’iniziativa sono le piccole e medie imprese […]

L’Award Ecohitech è un riconoscimento che ogni anno premia in Italia le imprese dell’HiTech più virtuose sotto il profilo ambientale nella costruzione di apparecchiature tecnologiche. L’evento, giunto quest’anno alla sua decima edizione, si terrà il prossimo 24 Novembre a Milano presso Palazzo Turati, in via Meravigli.

Soggetti destinatari dell’iniziativa sono le piccole e medie imprese di cui è ricco il nostro paese, ma anche gli enti della pubblica amministrazione, su cui in parte focalizzerà l’evento, premiati in un’apposita categoria per il comportamento più virtuoso.

I tre parametri di assegnazione del premio raccolgono un po’ tutte le principali istanze che deve tenere presente un’azienda del settore:

  1. l’eco-compatibilità, ovvero la scelta di materiali di fabbricazione “smaltibili”, non tossici o inquinanti;
  2. l’efficienza energetica dei prodotti;
  3. la gestione dei rifiuti, ovvero le politiche adottate dall’azienda per seguire i suoi prodotti nella parte conclusiva del loro ciclo di vita, per recuperare i materiali riutilizzabili e avviare al corretto smaltimento simili rifiuti elettronici, anziché lasciarli finire in discarica.

Il concorso riguarda prevalentemente prodotti elettrici ed elettronici, ma anche il mondo economico che li circonda, come i loro processi di produzione, di distribuzione, i servizi, etc., oltre alla già citata sezione dedicata alle amministrazioni pubbliche.

Ente organizzatore dell’iniziativa è il Consorzio Ecoqual’IT, che si occupa a livello nazionale della fornitura di servizi di informazione e assistenza alle aziende proprio per la maggiore resa sul piano ambientale dei prodotti appartenenti al mondo HiTech, come l’aderenza alle normative comunitarie in materia di gestione dei rifiuti elettronici (RAEE ed EuP).

L’importanza di iniziative come questa consiste proprio nello spingere le aziende verso comportamenti virtuosi sul piano dell’impatto ambientale, sempre più “pesati” dai consumatori in fase di acquisto. Anche perché, oltre le coscienze ambientali, chi acquista beni di questo tipo sempre più esige consumi energetici ridotti, mentre servizi adeguati di assistenza per lo smaltimento dell’oggetto una volta divenuto rifiuto, possono rivelarsi un’importante risorsa per le stesse aziende per approvvigionarsi materie prime a costo zero, con notevoli benefici ambientali.

E anche l’idea di aprire una sezione dedicata alle amministrazione è degna di merito, visto che questo è uno dei settori in cui si potrebbe oggi in Italia fare moltissimo, con benefici enormi per tutti e risparmi, anche economici, notevolissimi. Ben venga dunque ogni riconoscimento capace di incentivare e spronare una politica pubblica consapevole.

Informazioni sull'evento
Data 24 Ottobre 2008

Seguici anche sui canali social