Eventi estremi, aumenta rischio in Italia: 2020 sarà l’anno più caldo

Eventi estremi, aumenta rischio in Italia: 2020 sarà l’anno più caldo

Con il 2020 avviato verso il titolo di anno più caldo, per l'Italia incrementa il rischio legato agli eventi estremi come inondazioni e ondate di calore.

Secondo gli esperti il 2020 potrebbe rivelarsi il nuovo anno più caldo della storia. I mesi a maggiore rischio in Europa saranno luglio e agosto. A preoccupare gli scienziati l’impatto, in termini di eventi estremi, che tali condizioni meteo potranno avere sui Paesi già duramente colpiti dalla pandemia di Coronavirus. Italia inclusa.

Le preoccupazioni degli esperti riguardano soprattutto il possibile intensificarsi di eventi estremi a livello meteorologico. A tal proposito un’indicazione arriva dal report presentato da ICCCAD – International Centre for Climate Change and Development, Climate Centre, Christian Aid e Power Shift Africa.

Incendi e ondate di calore sono alcuni degli effetti dei cambiamenti climatici attesi per l’estate. Per quanto riguarda in generale l’Europa meridionale, la Banca Mondiale si aspetta per i prossimi mesi un’ondata di siccità.

Eventi estremi, cresce il rischio per l’Italia

Malgrado sia già salita al 21esimo posto nel mondo per eventi meteorologici estremi, il rischio per l’Italia sembra destinato ad aumentare. Ondate di calore, ma anche inondazioni e incendi minacciano il patrimonio naturale e non del Bel Paese.

La pandemia di Coronavirus potrebbe rendere più difficile ricorrere ad alcuni dei metodi utilizzati per affrontare tali emergenze, come ad esempio i rifugi comuni. In altri casi potrebbero presentarsi problematiche legate alla diffidenza, con la popolazione restia a lasciare le proprie abitazioni per paura di un possibile contagio.

Fonte: Adnkronos

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra