Estate addio: maltempo da oggi, venerdì crollo temperature

Estate addio: maltempo da oggi, venerdì crollo temperature

Primo assaggio di autunno sull'Italia, con una settimana all'insegna del maltempo: attesi temporali e nubifragi, seguiti da un crollo delle temperature.

L’estate sembra ormai destinata a lasciare il passo al maltempo e all’autunno. Già da oggi temporali e piogge hanno iniziato a spazzare l’Italia, con diverse Regioni della Penisola in regime di allerta gialla. Attesi in buona parte del Nord e del Centro fenomeni temporaleschi di particolare intensità, con alcuni isolati temporali anche nel nord della Puglia e della Sardegna.

Già dalla mattina di oggi temporali e nuvolosità variabile nelle Regioni alpine e nelle zone pre-alpine. Sono attesi i primi segnali di maltempo anche in Liguria e nel nord della Sardegna, della Toscana e del Lazio. Nella seconda parte della giornata il brutto tempo raggiungerà anche le Marche, l’Umbria, le zone più a sud di Toscana e Lazio, nonché diverse aree dell’Abruzzo.

Il maltempo arriverà in serata fino al nord della Puglia, interessando quindi anche il Molise. I fenomeni temporaleschi si faranno più intensi con il trascorrere della giornata.

Peggioramento tra martedì e mercoledì

A partire da domani il peggiormento del meteo sarà più evidente in diverse Regioni italiane. Tra queste Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino-Alto Adige e Veneto. Verso la serata di martedì fenomeni intensi di maltempo toccheranno anche l’Emilia Romagna e le aree a nord della Toscana e del Lazio.

Ad eccezione della tregua concessa all’Emilia Romagna, mercoledì 23 vedrà ripetersi lo scenario climatico di martedì, con l’aggiunta di forti temporali anche sull’Umbria e sul resto della Toscana.

Maltempo, venerdì crollo delle temperature e neve

Sarà tra giovedì e venerdì, secondo i meteorologi di Ilmeteo.it, che il tempo prenderà una piega decisa verso l’autunno. Un nuovo fenomeno ciclonico porterà aria fredda sull’Italia, con piogge sempre più intense su Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte e Veneto. Previsto il rischio di allagamenti e violenti nubifragi, con attenzione alta anche sul versante tirrenico della Sardegna.

Venerdì 25 scatterà anche un abbassamento repentino delle temperature, che nella giornata di sabato risulteranno ben al di sotto delle medie del periodo. A provocare questo netto calo il tempo instabile e le forti piogge, unite al vento freddo. Attese nel fine settimana anche le prime nevicate sui rilievi alpini, con la neve attesa anche al di sotto dei 2000 metri di altezza.

Fonte: Ilmeteo.it

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra