Essere Animali: stop al foie gras a MasterChef

Essere Animali: stop al foie gras a MasterChef

Fonte immagine: Essere Animali

L'organizzazione Essere Animali richiede alla produzione di MasterChef di rinunciare alle ricette a base di foie gras, evitando crudeltà sulle oche.

La nuova edizione di MasterChef è ormai alle porte: dopo l’edizione All Stars, giovedì gli spettatori conosceranno i concorrenti della MasterClass del 2019. In attesa di conoscere chi si aggiudicherà l’ambito titolo al termine del programma, l’organizzazione Essere Animali lancia una richiesta alla produzione: stop al foie gras nei piatti preparati dagli aspiranti cuochi.

L’organizzazione ha voluto scegliere il programma di cucina, in onda sulle frequenze di Sky Uno, per parlare di un problema davvero importante: quello del “gavage”, ovvero dell’alimentazione forzata per le oche allevate per il foie gras. Questi esemplari, infatti, vengono immobilizzati e costretti ad alimentarsi continuamente tramite dei tubi, affinché possano ingrassare velocemente e aumentare le dimensioni del loro fegato. Così spiega Essere Animali:

MasterChef è il più importante cooking show della tv italiana, un appuntamento che oltre a fornire intrattenimento contribuisce a formare la cultura alimentare di migliaia di persone. La scelta di non utilizzare più foie gras, presente invece in alcune puntate delle scorse edizioni, aiuterebbe a denunciare le terribili sofferenze inflitte agli animali per produrlo.

Per raggiungere l’obiettivo, l’organizzazione ha annunciato diverse azioni sui social per convincere i giudici Antonino Cannavacciuolo, Joe Bastianich, Bruno Barbieri e Giorgio Locatelli a rinunciare a questo ingrediente per i piatti cucinati nella MasterClass.

Anatre e oche, spesso rinchiuse in minuscole gabbie dove non riescono nemmeno ad aprire le ali, vengono alimentate più volte al giorno con un tubo inserito a forza nella gola. In poche settimane il loro fegato si ammala e può raggiungere dieci volte il peso di un organo sano, rendendo per questi animali doloroso persino respirare. […] Una presa di posizione di MasterChef lancerebbe un importante messaggio contro queste crudeltà. Le basi per una simile decisione ci sarebbero tutte. Anche il Comitato Scientifico Veterinario dell’Unione Europea ha definito l’alimentazione forzata “gravemente lesiva del benessere animale” e in molti paesi del mondo questa pratica è illegale.

È però doveroso sottolineare come le puntate di MasterChef vengano registrate diversi mesi prima dell’effettiva messa in onda, di conseguenza potrebbe essere difficile cambiare in corsa per il programma. Sempre che, in questa edizione, venga effettivamente cucinato il foie gras.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Scrub mani e corpo fai da te