• GreenStyle
  • Salute
  • Esercizio fisico: troppo raddoppia rischio di malattie cardiache

Esercizio fisico: troppo raddoppia rischio di malattie cardiache

Esercizio fisico: troppo raddoppia rischio di malattie cardiache

Fonte immagine: javi_indy / Freepik

Praticare troppo esercizio fisico a settimana aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiache, ecco perché secondo studio USA.

Fare troppo fitness, con esercizio fisico per 7,5 ore a settimana potrebbe raddoppiare il rischio di incorrere nelle malattie cardiache. Lo hanno rivelato i ricercatori di Chicago, dell’Università dell’Illinois e dell’organizzazione Kaiser Permanente.

Gli studiosi hanno valutato i modelli di esercizio fisico condotto nel corso di 25 anni e sono giunti alla conclusione che coloro che sono molto attivi avrebbero l’86% in più di probabilità di vedere un accumulo maggiore di placche nelle arterie cardiache quando arrivano alla mezza età.

In particolare hanno potuto riscontrare che elevati livelli di esercizio fisico nel tempo avrebbero determinato un vero e proprio stress alle arterie. La conseguenza sarebbe stata una maggiore calcificazione dell’arteria coronarica.

Gli scienziati hanno spiegato che questo non vuol dire che non si deve praticare con regolarità l’attività fisica, ma l’esame di 3175 partecipanti ha rivelato un segnale che dovrebbe essere tenuto in considerazione anche per effettuare un’efficace azione preventiva.

Gli esperti si aspettavano che livelli più elevati di attività fisica nel tempo sarebbero stati collegati a bassi livelli di calcificazione. Invece è stato verificato esattamente il contrario. Non sanno spiegare quali siano i meccanismi biologici reali che intervengono nell’innescare questo processo, ma si tratterebbe di vari fattori.

Questi risultati, pubblicati sulla rivista Mayo Clinic Proceedings, sono stati conseguiti dividendo i partecipanti in tre gruppi, ciascuno dei quali si è esercitato a livelli differenti nel corso della settimana.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social