Esercizi per elastici fitness: i migliori da fare a casa

Esercizi per elastici fitness: i migliori da fare a casa

Fonte immagine: iStock

Gli esercizi per elastici fitness possono consentire di allenare a casa diverse parti del corpo, ecco quali sono e come eseguirli.

Allenarsi in casa è un buon modo per tornare in forma, possibile anche praticando degli esercizi per elastici fitness. Quello dell’attività fisica è uno dei temi più attuali sia quando l’estate è in arrivo che dopo pranzi e cene delle festività. Ben vengano quindi strumenti come le bande elastiche, che permettono di mantenersi attivi anche se si ha poco tempo per andare in palestra o si è costretti in casa come durante il lockdown da Coronavirus.

Svolgere degli esercizi per elastici fitness è una soluzione pratica e semplice per tornare in forma. Grazie alle diverse tipologie di bande disponibili sul mercato, l’allenamento può essere diversificato e adattato ai vari livelli di preparazione. Occorre semplicemente prestare attenzione ad alcuni fattori come ad esempio spessore e lunghezza, e il gioco è fatto.

È bene ricordare che durante l’allenamento non serve strafare, ma che è al contrario nocivo. Meglio avanzare progressivamente. Da non dimenticare infine una buona fase di riscaldamento di muscoli e tendini prima di iniziare con gli esercizi veri e propri.

Esercizi per elastici fitness da fare a casa

Elastici fitness Squat
Fonte: iStock

Tipologie di elastici fitness

L’elemento principale da considerare al momento dell’acquisto di un elastico fitness è lo spessore. Maggiore è lo spessore, maggiore sarà la resistenza e quindi la forza richiesto per tenderlo. Vi sono quelli al metro, con rotoli da 20 metri che possono essere tagliati su misura. Utilizzati soprattutto all’interno delle palestre.

Altri elastici per il fitness sono quelli con le maniglie, composti da 3-5 fasce elastiche spesso a forma di corda (non piatte come molti altri tipi di bande). Vengono utilizzati soprattutto dagli uomini che vogliono far lavorare la parte superiore a livello di potenza.

Molto comuni sono gli elastici fitness circolari, anche detti “Loop Band”. Sono di dimensioni fisse e vengono impiegati in molti esercizi per tonificare e potenziare cosce e glutei. Altrettanto utilizzate le bande elastiche a lunghezza fissa, disponibili sia singolarmente che in kit (con 3 o più livelli di resistenza).

Altri elastici sintetici per il fitness sono realizzati senza lattice, per evitare possibili reazioni nei soggetti allergici a tale materiale. Disponibili infine anche delle versioni in tessuto, anch’esse prive di lattice.

Esercizi per pettorali e braccia

Il primo esercizio allenerà sia le braccia che i pettorali, ma in una certa misura anche gli addominali e le spalle. Si svolge in piedi. Occorre un elastico fitness sufficientemente lungo da permettere di posizionare il tratto centrale sotto i piedi e di tenere le estremità tra le mani. In fase di massima estensione dovrà risultare distesa, ma non completamente tirata (onde evitare possibili incidenti). Nella posizione di partenza le braccia saranno distese lateralmente, gomiti leggermente flessi.

Durante questo esercizio gli addominali saranno contratti e il bacino leggermente all’indietro, per ridurre il rischio di infortuni alla schiena. Inspirare, poi in fase espiratoria portare le braccia verso il basso (fino ad avere le mani all’altezza del bacino). Inspirando tornare alla posizione di partenza e ripetere per 15 volte. Attenzione alla scelta dell’elastico, la cui resistenza dovrà permettere di esercitare uno sforzo sufficiente, ma non eccessivo.

Il secondo esercizio favorisce il lavoro di bicipiti, tricipiti e deltoidi. Utilizzare un elastico più corto, o impugnare il precedente con una presa che permetta di partire con una banda distesa e le mani in verticale sopra le spalle. Braccia verso l’alto, gomiti leggermente piegati. Flettere uno dei due gomiti tirando l’elastico l’esterno, mentre l’altro rimane in posizione di partenza. Ripetere per 15 volte su ciascun lato.

Elastici fitness Leg Rise
Fonte: iStock

Addominali e glutei

Uno dei più classici esercizi per gli addominali è la Plank. Con gli elastici fitness è possibile aumentare lo sforzo anche a parità di tempo trascorso in posizione. In posizione di quadrupedia far passare l’elastico dietro la schiena, afferrandone le estremità con le mani disegnando una X con la banda (impugnare il capo sinistro con la mano destra e il destro con la sinistra). Raggiungere la posizione di Plank ottenendo una buona tensione da parte dell’elastico. Tenere per almeno 30 secondi, aumentando il tempo con il progredire della condizione fisica.

Un altro esercizio per gli addominali prevede l’esecuzione di due movimenti, noti rispettivamente come “Leg raise” e “Sit-up”. Distesi a terra, far passare la fascia elastica sotto la pianta del piede e tenere le estremità con le due mani. Sollevare le gambe senza muovere il busto, tenendo la testa in linea con il tronco. A questo punto sfruttare la resistenza offerta dalla banda per portare le gambe a terra e raggiungere la posizione di seduta (sempre con gambe distese). Sono consigliate tre serie da 10 ripetizioni.

Dopo i due esercizi per gli addominali eccone uno per i glutei. Posizionarsi in quadrupedia, l’elastico andrà collocato all’altezza della coscia che lavora. Calciare all’indietro il tallone, senza modificare l’angolo formato da coscia e gamba (90 gradi). Ripetere per 10 volte con ciascuna gamba.

Cosce e gambe

Esercizi consigliati per le cosce sono gli Hip Abduction. Possono essere eseguiti sia in piedi che distesi su un fianco. Posizionare l’elastico circolare intorno alle cosce e allargare una gamba verso l’esterno. Ripetere per 10 volte, poi passare all’altra estremità. Tre serie per ciascuna gamba.

Per le gambe un altro esercizio molto consigliato, al pari della Plank per gli addominali: gli Squat. Posizionare l’elastico fitness circolare all’altezza delle cosce ed eseguire i movimenti come di norma. Praticare almeno 10 ripetizioni, praticando lo Squat saltato in caso si voglia rendere più impegnativo l’esercizio.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle