Energia Tutto compreso Green, l’offerta verde di Enel Energia

Energia Tutto compreso Green, l’offerta verde di Enel Energia

L'offerta Enel Energia pubblicizzata dalla Pellegrini unisce i vantaggi di una tariffa flat a un'attenzione per l'ambiente. Ecco i dettagli

Parliamo oggi di una delle offerte energetiche più pubblicizzate e di successo del momento: Energia Tutto compreso Green di Enel Energia (ovvero l’azienda Enel che fornisce contratti dentro il libero mercato). Si tratta di una tariffa flat organizzata a “taglie”.

In pratica, valutando quanto immaginate di spendere mensilmente, potete scegliere la vostra misura e l’importo della bolletta, secondo lo schema seguente:

 width=

Attenti però a non sforare, che può costare caro:

Per ogni kWh consumato oltre la soglia mensile, si applica un prezzo tutto compreso di 0,25 euro/kWh (taglia small), 0,27 euro/kWh (taglia medium), 0,29 euro/kWh (taglia large), 0,30 euro/kWh (taglia extra large).

Inoltre, a fine anno i più bravi a rispettare la propria “taglia” ottengono rimborsi fino a 2 mesi di tariffa. Ovviamente – come ripete anche Federica Pellegrini nell’onnipresente spot – queste tariffe sono da considerarsi IVA e tasse escluse. a ogni modo, permettono una certa stabilità nelle bollette, a patto di non lasciarsi andare a consumi sfrenati.

Infine, veniamo al lato ambientalista dell’offerta. L’energia fornita è certificata da Enel – e da DNV – come “green”, ovvero proveniente da fonti rinnovabili. Ma non è tutto:

Energia Tutto Compreso Green prevede inoltre la neutralizzazione delle emissioni di CO2 prodotte dall’intero processo di fatturazione e dal consumo degli impianti di generazione. Il rendiconto delle emissioni di CO2 è stato eseguito da DNV (Det Norske Veritas), e poi le emissioni saranno compensate attraverso l’acquisto e il successivo annullamento di certificati VER (Verified Emission Reduction) e CER (Certified Emission Reduction).

Insomma, un’offerta sulla carta molto interessante, nonostante le tariffe siano valide solo per il primo anno. Andrebbe, comunque, ribadita l’importanza di valutare bene le offerte e la situazione prima di abbandonare la tariffa protetta per buttarsi nel mercato “libero”.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

VII Forum Qualenergia: intervista a Pietro Colucci di Innovatec e Kinexia