Elefanti uccisi dalle linee elettriche in Africa

Elefanti uccisi dalle linee elettriche in Africa

Fonte immagine: Pixabay

Un gruppo di elefanti in Africa è deceduto a seguito del cedimento di un palo dell'alta tensione: i cavi hanno elettrificato una pozza d'acqua.

Dopo l’India, il problema si ripresenta in Africa. Un gruppo abbastanza nutrito di elefanti ha purtroppo perso la vita in Botswana, a seguito di un inavvertito contatto con le linee elettriche dell’alta tensione. I grandi pachidermi non hanno infatti notato dei cavi allentati in prossimità di uno specchio d’acqua e, scontrandovisi, hanno perso purtroppo la vita.

Il tutto è accaduto nei pressi del villaggio di Dukwi, lo scorso lunedì. La società di fornitura elettrica locale, la Botswana Power Corporation, aveva inizialmente registrato dei problemi di linea, con l’interruzione dell’erogazione. Seguendo il percorso tracciato dai pali elettrici, gli ingegneri della società hanno quindi rinvenuto otto elefanti deceduti e un pachiderma in fin di vita, vittime del contatto accidentale con l’energia elettrica. A quanto sembra, gli animali si sarebbero riuniti nei pressi di una pozza d’acqua, formatasi a seguito della rottura di una tubatura idraulica, non notando però i pericolosi cavi allentati. Lo scontro dei pachidermi con l’apparecchiatura ha generato anche un piccolo incendio, domato dalle guardie del fuoco locali, mentre per il nono esemplare non vi è stata purtroppo possibilità di recupero.


 

Dalle ricostruzioni, sembra che sia stata la stessa azione degli elefanti a comportare la caduta del palo elettrico: i pachidermi lo avrebbero colpito ripetutamente per ottenere un accesso più agevole all’acqua. Cadendo, i cavi hanno purtroppo colpito la pozza in questione, uccidendo sul colpo tutti gli esemplari che vi stavano abbeverando.


 

Così come già accennato, il problema dell’uccisione di animali selvatici a causa delle linee elettriche è abbastanza endemico in India, dove ripetutamente accadono casi analoghi. A differenza delle notizie che giungono dal Botswana, dove pare siano stati gli stessi animali a procurare il guasto, in India la questione è dovuta alla carente manutenzione delle linee nelle aree rurali. Molti cavi penzolano a pochi centimetri dal suolo, a seguito del cedimento del delle strutture di sostegno, e i pachidermi non si accorgono della loro presenza mentre si spostano alla ricerca di cibo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Ventotene e il dissalatore: l’editoriale di Pecoraro Scanio