• GreenStyle
  • Pets
  • Elefantessa incinta muore dopo aver mangiato cibo con esplosivi

Elefantessa incinta muore dopo aver mangiato cibo con esplosivi

Elefantessa incinta muore dopo aver mangiato cibo con esplosivi

Fonte immagine: Pexels

Un'elefantessa ha perso la vita dopo aver ingerito del cibo imbottito di esplosivi: succede in India, dove da tempo si registrano casi analoghi.

Un’elefantessa incinta ha perso la vita dopo aver ingerito del cibo imbottito di esplosivi. È questa la drammatica vicenda che proviene dall’India, dove da tempo si registrano conflitti tra gli agricoltori e le specie selvatiche. Secondo le autorità locali, gli esplosivi sarebbero stati posizionati proprio da coltivatori locali per evitare l’ingresso dei pachidermi nei campi.

Il drammatico attacco è avvenuto nelle foreste nei dintorni di Mannarkkad, nello stato indiano del Kerala. Lo scorso 27 maggio un’elefantessa è stata rinvenuta ormai in fin di vita, con vistose ferite sul muso: nonostante i tentativi di salvataggio offerti da diverse persone accorse sul posto, l’animale è purtroppo deceduto.

Le autorità ne hanno quindi immediatamente disposto l’autopsia, indagine che ha rivelato non solo l’età del pachiderma – circa 15 anni – ma anche la gravidanza in atto. Dagli esami condotti, le ferite sono state giudicate compatibili con dell’esplosivo, forse nascosto all’interno di un ananas.

Così come confermato da un ufficiale del Silent Valley National Park, l’elefantessa proviene dall’area protetta di Palakkad. Il pachiderma potrebbe essersi allontanato dalle zone sicure proprio alla ricerca di cibo, entrando nella vicina foresta di Mannarkkad.

Elefanti e uomo: il conflitto a Kerala

Le autorità hanno deciso di incrementare la sorveglianza sul luogo, alla ricerca di eventuali altri ordigni disposti strategicamente vicino ai campi coltivati. Da qualche anno a questa parte, infatti, si registra una tendenza diffusa nel nascondere esplosivi all’interno di grandi frutti, per decimare le specie selvatiche che potrebbero distruggere i raccolti.

Sempre le autorità locali hanno sottolineato come, dal 2015 al 2019, nello stato di Kerala si siano registrati ben 514 conflitti tra uomo e animali. 23 di questi hanno avuto esito negativo proprio per gli elefanti, con la loro uccisione.

La rapida urbanizzazione dell’area e la riduzione degli habitat naturali ha portato gli elefanti ad avvicinarsi sempre di più alle aree abitate dall’uomo. Poiché i pachidermi tendono a entrare nei campi coltivati per nutrirsi dei raccolti, si sono registrati numerosi incidenti, come sassaiole, colpi di arma da fuoco e avvelenamenti.

Fonte: Deccan Herald

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Pellicce: l’appello di Diana Del Bufalo a non acquistarle