• GreenStyle
  • Auto
  • Electric GT Championship: svelata la Tesla Model S P100D da gara

Electric GT Championship: svelata la Tesla Model S P100D da gara

Electric GT Championship: svelata la Tesla Model S P100D da gara

Fonte immagine: Electric GT

Presentata la versione modificata della Model S P100D di Tesla che scenderà in pista per le gare del campionato Electric GT: da 0 a 100 Km/h in 2,1 secondi.

La prima edizione del campionato Electric GT andrà in scena quest’anno e vedrà 10 squadre (per un totale di 20 piloti, sia uomini che donne) gareggiare su sette circuiti sparsi per il nord America e l’Europa. Tutti scenderanno in pista al volante di una versione modificata e potenziata della Tesla Model S P100D, elaborata per l’occasione e presentata in via ufficiale nel corso del fine settimana.

Una vettura in grado di passare da 0 a 100 Km/h in soli 2,1 secondi. Il peso è stato ridotto di circa 500 Kg rispetto alla versione commerciale grazie ad un minuzioso lavoro di ottimizzazione: interni ridisegnati, sospensioni e impianto franante da gara, pneumatici progettati e forniti da Pirelli per garantire il massimo del grip anche alle velocità più elevate e un telaio “roll cage” assemblato per assicurare la massima protezione per chi si trova a bordo. Ovviamente, la vettura è mossa da un motore 100% elettrico, a zero emissioni.

La Tesla Model S P100D modificata per partecipare alle gare del campionato Electric GT
Fonte: Electric GT

La P100D progettata da EGT toccherà i 250 Km/h. Per quanto riguarda l’autonomia, un assetto tanto sportivo dovrebbe arrivare a ridurre la durata delle batterie a circa 65 Km. Una distanza piuttosto esigua, comunque sufficiente per coprire la lunghezza prevista delle singole gare, pari a 60 Km.

Più nel dettaglio, ogni weekend andranno in scena una sessione di prove libere dalla durata di 20 minuti, una di qualifiche da 60 minuti, una competizione diurna da 60 Km e infine una in notturna dalla stessa lunghezza.

Il campionato Electric GT, che tra le altre location toccherà anche i circuiti di Nürburgring, Zandvoort, Estoril, Barcelona, Circuit Paul Ricard e Donington Park, costituirà l’occasione per promuovere un concetto di mobilità sostenibile e rispettoso per l’ambiente, attraverso l’organizzazione di festival ed eventi collaterali a tema. Non è ancora stato stilato il calendario delle gare, ma stando alle indiscrezioni le prime dovrebbero andare in scena intorno alla metà del 2017.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

500 Tesla Model S, le caratteristiche