• GreenStyle
  • Consumi
  • Edilizia sostenibile: legno trasparente per le finestre del futuro

Edilizia sostenibile: legno trasparente per le finestre del futuro

Edilizia sostenibile: legno trasparente per le finestre del futuro

Fonte immagine: American Chemical Society

Il legno trasparente potrebbe in futuro sostituire il vetro e rappresentare una svolta nell'edilizia sostenibile, ecco i vantaggi.

Legno trasparente per l’edilizia sostenibile del futuro. Un progetto realizzabile secondo i ricercatori svedesi del Kth Royal Institute of Technology, che hanno presentato in occasione dell’incontro annuale dell’American Chemical Society (ACS) un processo in grado di trasformare il materiale tradizionalmente utilizzato per mobili e infissi in un valido sostituto del vetro.

Il nuovo legno trasparente disporrebbe di proprietà che vanno ben oltre la possibilità di “dare uno sguardo fuori” o di consentire alla luce di entrare all’interno delle abitazioni o degli uffici. I ricercatori hanno affermato che il materiale ottenuto sarebbe in grado di trattenere e rilasciare il calore, consentendo così diverse applicazioni legate all’isolamento e alla gestione della temperatura degli edifici.

Già nota da precedenti studi la possibilità di rimuovere la lignina dal legno per renderlo trasparente. L’innovazione introdotta da Lars Berglund e dal suo staff è quella di utilizzare il glicole polietilenico (Peg): un polimero che si presenta normalmente solido, ma che se esposto ad almeno 30 gradi tende a sciogliersi. Tale proprietà si rivelerà utile proprio nell’ottica di un suo utilizzo per l’efficientamento energetico degli immobili secondo Céline Montanari, co-autrice della ricerca:

Durante una giornata di sole il materiale assorbe calore prima di raggiungere gli spazi interni, che saranno quindi più freschi di quelli esterni.

Al contrario durante la notte il materiale tornerebbe a solidificarsi rilasciando all’interno dell’abitazione il calore assorbito di giorno, aiutando così a mantenere una temperatura costante. Un esempio di bioedilizia che potrebbe in futuro portare a ridefinire gli infissi così come finora pensati: anche se meno efficiente della sua versione “tradizionale”, il legno trasparente garantirebbe un isolamento termico 4 volte superiore a quello dei doppi-vetri. Per quanto riguarda infine la sostenibilità del nuovo materiale Berglund è sicuro, il legno trasparente potrebbe rientrare di diritto nella definizione di edilizia sostenibile:

Il Peg e il legno sono entrambi a base biologica e biodegradabili. L’unica parte che non è biodegradabile è l’acrilico, ma potrebbe essere sostituito da un altro polimero a base biologica.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Pecoraro Scanio: Irpinia plastic free, buon esempio di attivismo civico per Opera2030