Eclissi solare anulare il 21 giugno: come vederla dall’Italia

Eclissi solare anulare il 21 giugno: come vederla dall’Italia

Fonte immagine: Foto di bairi da Pixabay

Eclissi solare anulare prevista per il 21 giugno 2020, parzialmente visibile anche dall'Italia: ecco quando vederla.

Il 2020 si conferma un anno molto interessante per quanto riguarda i fenomeni astronomici. Giugno è pronto a regalare ancora sorprese, con un’eclissi solare anulare in arrivo tra pochissimi giorni. L’appuntamento è fissato per il 21 giugno, e risulterà visibile anche dall’Italia. Almeno parzialmente.

Dopo l’eclissi penombrale di Luna fragola ecco in arrivo per gli amanti dell’astronomia un altro momento speciale. Come quasi sempre accade a poca distanza dal fenomeno lunare, circa due settimane prima o dopo, si verifica un analogo evento astronomico con protagonista il Sole. In questo caso capita il 21 giugno, il giorno successivo al Solstizio d’estate.

L’eclissi solare è frutto della copertura, parziale (come in questo caso) o totale, del Sole. A operarla è la Luna, solitamente in fase di novilunio. Si verifica in sostanza un perfetto allineamento tra Sole, Luna e Terra, con copertura variabile in funzione della distanza tra il globo terrestre e il suo satellite.

Eclissi solare, quando vederla in Italia

L’eclissi solare sarà ben visibile da chi si trova in Africa, Arabia Saudita, Cina, India e Oceano Pacifico. Qualche possibilità anche per l’Italia, dove però la finestra temporale per la visione del fenomeno sarà decisamente ristretta. Si parla di una sola occasione al mattino presto, tra le 7 e le 8.

Limitata anche la “portata geografica” del fenomeno, che risulterà ben visibile soltanto nelle Regioni a Sud (più o meno al di sotto del grado 43 di latitudine Nord). Spettacolo sostanzialmente fuori portata per diverse aree del Centro-Nord. Si raccomanda inoltre di ammirare l’eclissi solare soltanto disponendo di appositi strumenti di protezione per gli occhi. Anche se durante un’eclissi, i raggi del Sole possono risultare comunque dannosi per la vista.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle