E-Cat: Rossi si prepara a produrre milioni di esemplari

E-Cat: Rossi si prepara a produrre milioni di esemplari

In una discussione fra Rossi ed i suoi fan emergono dati sui volumi produttivi industriali previsti per l'E-Cat.

Il blog statunitense E-Cat World è una miniera di notizie sull’E-Cat e le LENR in generale. Qualsiasi voce, più o meno importante, giri nel mondo che possa riguardare vagamente la fusione fredda viene considerata una notizia degna di pubblicazione. Spesso queste notizie, quando trattano di Andrea Rossi, sono importanti non tanto in sé, quanto perché ci aggiornano sullo stato dei lavori interno alla Leonardo Corporation.

Alcuni post recenti riportano delle discussioni fra Rossi ed alcuni fan su internet. In molti suggeriscono all’inventore di associare altre sedicenti grandi invenzioni al proprio reattore, come ad esempio alcuni generatori elettrici che promettono sulla carta prestazioni interessanti.

La risposta di Rossi è stata:

Nessuna di queste compagnie ci sembra capace di offrire un generatore ad un prezzo competitivo, possedendo anche la struttura industriale necessaria a produrre migliaia (o milioni) di esemplari.

In altre parole, Rossi sta valutando che generatore elettrico associare al suo reattore. Ma il reattore dovrà essere prodotto da un’azienda già avviata – non una start up – capace di produrre fin da subito migliaia/milioni di esemplari.

Intuiamo che Rossi pensa che dal lancio dell’E-Cat per la produzione elettrica le richieste saranno almeno di centinaia di migliaia di unità. Ma stiamo parlando soltanto dell’Hot Cat capace di produrre energia elettrica che è solo uno dei prodotti promessi della Leonardo Corporation. Se associamo a questi numeri, le vendite previste dei classici E-Cat termici, possiamo concludere che Rossi immagina davvero di fare il “botto”.

Eppure, se le cose stessero così, ci si chiede perché l’E-Cat termico normale, quello che dovrebbe essere già pronto da mesi, stenti a decollare ed a diffondersi nel mondo. In teoria, sono stati venduti soltanto due esemplari.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

MCE 2018: intervista a Gabriele Pianigiani – Midea